/ CRONACA

CRONACA | 20 marzo 2019, 07:00

Compra l'auto con assegno protestato, la municipale di Biella denuncia una 45enne biellese

La donna ora dovrà rispondere del reato di appropriazione indebita. Il fatto è successo alcuni giorni fa.

Foto di repertorio

Foto di repertorio

Operazione della Polizia Locale di Biella che recupera un'autovettura di un uomo residente a Torino a seguito di una appropriazione indebita. L'uomo, proprietario di una Lancia Ypsilon 10, tramite una terza persona ha venduto l'auto a una 45enne biellese. "Aveva promesso il pagamento in contanti -precisa il proprietario- ma quando ci siamo incontrati, dopo averle dato chiavi e codice della radio mi ha consegnato due assegni". A quel punto visto che la legge prevede 60 giorni di tempo per trascrivere il passaggio di proprietà, l'uomo ha atteso il buon esito degli assegni prima di recarsi al Pra (Pubblico Registro Automobilistico). Infatti un assegno è risultato protestato. A quel punto ha messo al corrente la polizia locale di Biella. Nel frattempo la biellese avrebbe usato l'auto e sarebbero già arrivate alcune multe da Milano. "Per me l'importante era tornare in possesso della mia auto -conclude l'uomo-. L'intervento della polizia locale di Biella è stato risolutivo. La macchina è stata sequestrata ed affidata a me". A seguito delle indagini, i vigili hanno individuato l'acquirente 45enne, denunciandola all'autorità giudiziaria per appropriazione indebita. Gli agenti stanno tutt'ora procedendo ad ulteriori indagini.

 

 

 

 

 

f.f.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore