/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 20 marzo 2019, 16:22

L'Europa e i giovani, Bruno Marasà incontra 400 studenti biellesi

europa giovani marasà

Foto Acli Biella

L'Europa e i giovani. Sono stati questi i temi centrali dell'incontro "Perchè l'Europa, dialogo con i giovani", che lunedì 18 marzo ha raccolto circa 400 studenti delle quinte superiori biellesi nella sala conferenze di Città Studi. L'evento nasce ed è promosso da Biella Europa Casa Comune, un appello lanciato da numerose associazioni biellesi (Acli, Caritas, Meic, Ucid, Piazza D'Uomo, Soci fondatori Pacefuturo, Commissione di Pastorale Sociale Diocesi di Biella, Azione Cattolica, Gruppi di Volontariato Vincenziano Biella), che ad oggi ha raccolto quasi 200 firme di "cittadini europei residenti a Biella". Obiettivo: ribadire l'importanza del processo di integrazione europea e promuovere, in vista della prossima scadenza elettorale, un confronto approfondito e aperto.

Ospiti del dibattito Bruno Marasà, direttore dell’Ufficio Italiano del Parlamento Europeo e Antonio Padoa Schioppa, giurista, storico ed accademico italiano, autore del recente libro “Perché l’Europa. Dialogo con un giovane elettore”. Il professor Schioppa ha ripercorso l'iter tortuoso e affascinante che ha portato all'attuale assetto dell'Unione Europea sottolineando come esso nasca, prima di tutto, dal desiderio delle nazioni europee, appena uscite da due drammatici conflitti mondiali, di porre le basi per evitare che esperienze così tragiche si potessero ripetere.

"L'Europa unita rappresenta l'unica speranza per il "vecchio continente" di poter ancora contare nelle decisioni che segneranno il futuro del nostro pianeta, valorizzando le conquiste di cui l'Europa può giustamente vantarsi", ha poi sottolineato il professore. Attraverso uno schietto dibattito con gli studenti presenti sono stati anche affrontati i limiti dell'attuale Unione i quali, per usare un'immagine proposta dal relatore, è una "cattedrale in costruzione" che, per funzionare al meglio, ha bisogno che il processo di integrazione non si arresti ma proceda ulteriormente, garantendo sia la rappresentanza democratica di tutti i cittadini sia l'indipendenza degli stati in tutte quelle materie in cui non è necessario un governo sovrastatuale.

Il prossimo appuntamento che Biella Europa Casa Comune propone si svolgerà mercoledì 27 marzo a Palazzo Ferrero. "Europa: una scelta conveniente per tutti" sarà il titolo dell'incontro al quale parteciperanno la docente di Economia Politica Floriana Cerniglia e il giornalista e promotore di EuropaNow! Eric Jozsef. Palazzo Ferrero sarà anche sede dell'evento "L’Europa tra storia e futuro" che si svolgerà venerdì 5 aprile con Pier Virgilio Dastoli (Presidente del Consiglio Italiano del Movimento Europeo), Massimo Condinanzi (Docente di Diritto dell’Unione Europea all’Università degli Studi di Milano) e Sandro Gozi (Presidente dell’Unione Federalisti Europei).

bi.me.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore