/ ATTUALITÀ

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | 20 marzo 2019, 11:49

Chiusura all'orizzonte per la dialisi di Cossato, proteste dei sindacati

dialisi cossato

“Nei prossimi mesi il servizio dialisi presente a Cossato, che si rivolge agli utenti delle zone più disagiate e distanti dalla sede ospedaliera, verrà chiuso. Purtroppo, si sta ulteriormente risparmiando su un servizio territoriale concentrando tutto presso l'ospedale”. A scriverlo in una lettera i sindacati di Biella: Cgil, Cisl e Uil.

“Tale decisione sembra maturata per carenza di personale, soprattutto medico, ma anche infermieristico e di operatori socio sanitari, oltre che per un problema strutturale che si potrebbe risolvere facendo degli investimenti da finanziare con le risorse dedicate all'edilizia sanitaria – analizzano Marvi Massazza Gal (Cgil Biella), Roberto Bompan (Cisl Biella) e Maria Cristina Mosca (Uil Biella) - La mancanza cronica di adeguate risorse finanziarie da parte della Regione (oggi l'ospedale costa 12 milioni di euro in più rispetto a quanto trasferito dalla Regione) purtroppo, continua a mettere in sofferenza i servizi territoriali; è forte il timore che questo sia solo l'inizio di future “riorganizzazioni” che, se fondate esclusivamente su logiche ragionieristiche, tenderanno a ridurre i servizi territoriali dell'ASL presso il distretto di Cossato”.

“Ancora una volta – sottolineano - la sanità biellese perde pezzi importanti ed è per questa ragione che, come organizzazioni sindacali confederali, riteniamo opportuno richiamare l’attenzione della politica regionale e locale sul tema. Bisogna tornare a dare il giusto valore alla sanità di prossimità in un territorio dove la popolazione anziana è in continuo aumento, così come le malattie croniche; questo lo si può fare potenziando e valorizzando i servizi territoriali cosa, peraltro, in più occasioni annunciata dallo stesso Assessorato Regionale alla Sanità”.

g. c.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore