/ SPORT

SPORT | 19 marzo 2019, 08:27

Scherma: impegni "romani" per gli atleti della Pietro Micca

Scherma: impegni "romani" per gli atleti della Pietro Micca

Si è svolta a Roma lo scorso fine settimana la 2° Prova Nazionale categoria Giovani (classi dal 99 al 2001) a cui aveva accesso anche il primo 30% della categoria Cadetti (classi 2002\ 2004). Nonostante i risultati non siano stati brillanti, è stata un’ottima prova per la sezione scherma della Pietro Micca, soprattutto in campo femminile. Vittoria Siletti, al 1° anno di categoria cadette (anno 2004, quindi tra le più giovani atlete partecipanti) ha esordito con un girone perfetto, 6 vittorie su 6, tra cui spicca quella contro l’atleta in forza all’Aeronautica Militare ed atleta della Nazionale Italiana Alessandra Bozza (classe 1999), giunta poi 2°. 5° della classifica provvisoria e superata la prima diretta di diritto, Siletti si è trovata opposta per l’accesso tra le prime 64 a Francesca Bertoglio (Società Cesare Pompilio di Genova, classe 2000), atleta 9° del ranking italiano di categoria Giovani. Questo sfortunato abbinamento ha fermato Siletti alla 66° posizione. “Per quanto il risultato sulla carta non sia eclatante, Vittoria ha svolto un’ottima gara” spiega l’Istruttrice Jessica Lagna. “Il girone era di altissimo livello tecnico e Vittoria ha dimostrato di poter tenere testa ad atlete più grandi ed esperte. Purtroppo l’abbinamento non ha reso giustizia all’ottima prova svolta, ma ci auguriamo che la qualità dimostrata da Vittoria possa servire nelle prossime competizioni”.

Ottima prova anche per Silvia Massarenti che ha chiuso il girone eliminatorio con 3 vittorie e 3 sconfitte, arrendendosi solo alla numero 10 della gara, Maria Beatrice Mercuri (Fiamme Oro Roma). “Il primo anno in categoria è molto complesso” spiega ancora Jessica Lagna “Silvia ha dimostrato un’ottima crescita in questa prima stagione e questa esperienza le sarà sicuramente utile in futuro.”

In campo maschile il migliore è stato Francesco Ferraioli, anche lui sfortunato nell’abbinamento, si è trovato opposto a Giorgio Ivaldi (Cesare Pompilio Genova), atleta di interesse nazionale, per l’accesso tra i primi 64. Buona prova anche per Tommaso Rama, che dopo un buon girone eliminatorio con 3 vittorie e 3 sconfitte si è arreso alla prima eliminazione diretta. In pedana anche Giacomo Ortone (atleta studente di medicina che purtroppo non è riuscito ad allenarsi con continuità per impegni universitari) e Tommaso Rossetti, a cui ancora manca un po’ di esperienza per questo tipo di competizioni. I prossimi appuntamenti saranno a Vercelli per le categorie Under 14 e a Caorle per la 2° prova nazionale Assoluti.

comunicato f.f.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore