/ CRONACA

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | 19 marzo 2019, 11:36

Bottino da 50 mila euro alla Tecnoimpianti, il titolare: "Non sarà questo a fermarci. Ripartiremo"

A distanza di tre settimane e di qualche decina di metri, altro colpo nella zona: già vittima dei ladri anche la filatura Luisa 1966.

Bottino da 50 mila euro alla Tecnoimpianti, il titolare: "Non sarà questo a fermarci. Ripartiremo"

Assume toni forti il furto subito dalla ditta Tecnoimpianti di San Giacomo di Masserano, nella notte tra domenica 17 e lunedì 18 marzo. Oltre al furgone tipo Ducato di colore bianco, sul quale i ladri hanno caricato un non precisato quantitativo di rame, sono 30 i condizionatori portati via insieme al server di registrazione delle immagini di video sorveglianza e attrezzatura varia. Il danno si aggira sui 50 mila euro e non è coperto da assicurazione. I carabinieri stanno cercando ogni minimo dettaglio per risalire agli autori. Altro colpo nella zona: il 25 febbraio i malviventi erano entrati in azione alla filatura Luisa 1966.

"Penso che siano professionisti -commenta il titolare Elio Scibelli- e questo danno ce lo prendiamo tutto sulle spalle perchè non abbiamo una assicurazione. Sono passati dall'ingresso posteriore, davanti ad un bosco, hanno spaccato vetri e porta, penso con un palanchino. Una volta dentro l'ufficio lo hanno messo completamente sottosopra". Cercavano anche il registratore di cassa. Vuoto però. Più danno che profitto. Poi hanno preso l'unico furgone non marchiato Tecnoimpianti, lo hanno caricato con una trentina di condizionatori, rame, attrezzatura e il server delle video registrazioni. Danno importante che si aggira nel complessivo sui 50 mila euro. "Stiamo ultimando l'inventario del furto -conclude Il titolare-. Non sarà questo a fermarci. Ripartiremo e continueremo il nostro lavoro".

Fulvio Feraboli

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore