/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 19 marzo 2019, 16:58

“Curateci, non tagliateci!”. Nuove proteste dei membri del comitato dei Carpini

parco carpini cossato

Torna a farsi sentire il comitato cossatese a difesa del parco dei Carpini di Lorazzo Baretto. Nella giornata di domenica, i membri del comitato hanno appeso agli alberi grandi cuori, con un messaggio chiaro e semplice: “Curateci, non tagliateci!”.

“Negli ultimi anni il Parco sembra proprio diventato un bosco triste e malato a causa dell’incuria dell’amministrazione – spiegano Giulia Longhini e Davide Casazza, referenti del gruppo - Sì, perché all’indomani della caduta della betulla all'interno del giardino dell'asilo, l’assessore Cristina Bernardi ha dichiarato che sarebbero state tagliate tutte le betulle dentro ed attorno all’Asilo. Il classico discorso di chi è disposto a sacrificare anche alberi sani anziché investire nella valutazione botanica dello stato delle piante, nella potatura di rinvigorimento e, infine, nel taglio di quei pochi alberi irrecuperabili. Insomma, non si vuole investire nella qualità della vita degli abitanti del quartiere".

"Perché - domandano - l’amministrazione ci considera abitanti di serie B? Ieri sono state ripulite le foglie e le sterpaglie, grazie all’azione pungolante del comitato, ma non basta. Il pericolo viene dall’alto e per il decoro c’è ancora molto da lavorare. Se il nostro messaggio non venisse raccolto da questa giunta, allora ci batteremo perché esso venga raccolto da coloro che verranno eletti a maggio”.

g. c.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore