/ SPORT

SPORT | 18 marzo 2019, 07:30

Karate: Luca Zaramella e Tiziano Elia Salaris finalisti all'Open di Toscana

karate csen

Nella bellissima cornice del Palagolfo di Follonica si è svolta la 18a edizione dell’Open di Toscana, che ha fatto incontrare sui tatami toscani ben 1500 atleti che hanno dato vita ad una manifestazione di altissimo livello.

La FUNAKOSHI 1976 ha presentato 7 atleti in gara e ne ha portati 2 in finale per il 3° posto. E’ Luca Zaramella il primo a salire sul tatami alle 8,45 per la categoria 45 kg Under 14 e dopo aver vinto 3 incontri con largo margine 3-0 ; 5-1 ; 6-0 , si arrende all’atleta campano Califano dello Shirai Club San Valentino e in finale per il terzo posto perde di stretta misura concludendo così al 5° posto: grandissimo risultato per il giovanissimo atleta candelese.

Sempre negli Under 14 ma nei 50 kg. è Federico Negrone a offrire una prestazione di alto livello nel 1° turno vincendo 1-0 con il forte atleta Rossi della Champion Center Napoli, per poi cedere 0-2 nel 2° turno. Nella classe Under 16 entrambi gli atleti FUNAKOSHI in gara: Luca Olivero nei 57 kg e Davide Abagnale nei + 70, concludono il primo turno 0-0 e perdono poi per Hantei (decisione arbitrale). Gli Under 18: Luca Riello (55 kg) e Gregorio Chiona (61 kg) replicano la parità al primo turno con punteggio identico 2-2 e perdono per Senshu (vittoria dell’atleta che ha segnato il primo punto).

E, finalmente, alle 22.30, sale sul tatami per la classe Under 21 l’ultimo atleta Funakoshi in gara: Tiziano Elia Salaris che negli 84 kg., dopo due incontri di alto contenuto tecnico-tattico, conquista la finale per il 3° posto: è l’ultimo incontro della lunghissima giornata di gare. Il palazzetto è quasi deserto ma per i pochi “addetti ai lavori” rimasti quella è stata una delle finali più belle dell’intero torneo. Elia va in svantaggio, recupera e va in vantaggio con uno splendido Ushiromawashigeri che lo porta sul 9-7 a 15” dal termine. Assalto finale: un giudice alza la bandiera rossa, uno quella blu; decide l’arbitro centrale e porta l’incontro sul 9-9. Anche questo incontro è perso per Senshu: è un altro 5° posto “amaro” ma di grandissimo valore. Soddisfatto dell’intera prestazione di squadra il Maestro Damiano Rovatti che riceve i complimenti dal supervisore WKF e Presidente della Commissione Nazionale Ufficiali di Gara, Giuseppe Zaccaro. 

Redazione g. c.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore