/ POLITICA

POLITICA | 18 marzo 2019, 16:36

Caldesi: "Funicolare? Certificazione degli errori dell'amministrazione"

Biella, lettera aperta di Fratelli d'Italia sull'impianto di collegamento con il Piazzo

Funicolare

Caldesi e la funicolare che collega Biella piano al Piazzo

Riceviamo e pubblichiamo:

"Il gruppo consiliare di Fratelli d’Italia ha presentato, ahimè, parecchie interrogazioni in consiglio comunale sottolineando il mal funzionamento della nuova funicolare, dal continuo slittamento della sua inaugurazione alla clamorosa bocciatura al collaudo, dalle continue interruzioni  alla mancata sorveglianza dovuta all’eliminazione dell’operatore, che avrebbe dovuto costituire un risparmio… (in realtà, sostituito questo da un sistema di sorveglianza, così non è stato!)".

"I problemi dell’impianto certificano l’incapacità di questa amministrazione e i fallimenti che ha inanellato in questi ormai cinque anni al timone della città. Piaccia o no e vogliano o meno ammetterlo il sindaco Cavicchioli e il suo assessore Leone, la loro incapacità si è tradotta in un altro colpo inferto a Biella, alla sua immagine, a un suo simbolo… E non mi pare possa essere motivo di vanto il fatto che il numero delle persone che utilizzano, se hanno la fortuna di trovare l’impianto in funzione, il nuovo ascensore inclinato sia maggiore di quello precedente, essendo adesso il trasporto gratuito".

"Non si tratta di rincorrere futili record! Anche perché se salgono al Piazzo più persone di quante ne salissero prima, dobbiamo considerare che il numero di persone rimaste bloccate sul nuovo impianto sono più di quante ne siano rimaste bloccate dal 1885 alla vigilia dell’inaugurazione (pre o post collaudo si voglia) di questo nuovo impianto! Ma queste sono osservazioni già fatte e critiche già mosse. Vi è un altro problema da affrontare, un problema molto serio che é sfuggito a tutti coloro che utilizzano la funicolare".

"Questo perché dall’interno della stessa non si avverte il rumore che provoca  mentre scorre sui binari, dovuto ai contrappesi. Rumore che sta diventando un vero e proprio tormento per chi abita le case lungo il percorso che compie la funicolare. Impossibile guardare la televisione con la finestra aperta. Impossibile godersi in tranquillità il proprio giardino, per chi ne possiede uno.  Inizialmente gli abitanti pensavano ad un inconveniente momentaneo, invece la situazione persevera, al punto che alcuni affittuari hanno addirittura deciso di rescindere il contratto di locazione. Inutile sottolineare che precedentemente, con la vecchia, dignitosa, storica funicolare nulla di ciò mai era avvenuto in quanto le vetture erano silenziosissime".

"Cosa intende fare la civica amministrazione per restituire dignità ad un’area residenziale di particolare valenza storica? Ha intenzione di porre rimedio all’ennesimo danno causato dalla scellerata decisione di avere gettato alle ortiche la nostra vecchia funicolare per sostituirla con questo ascensore inclinato che a quanto pare ha sinora creato solo problemi?"

Livia Caldesi (consigliere comunale, Biella - Fratelli d'Italia)

Comunicato stampa - l.b.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore