/ POLITICA

Che tempo fa

Cerca nel web

POLITICA | 18 marzo 2019, 16:52

#BielleseAlVoto - Corradino è il candidato sindaco di Biella del centrodestra: “Trascurati i cittadini per 15 anni, non sarà il mio caso”

L'investitura ufficiale è arrivata questa mattina nella sede di Biella del Carroccio. Al suo fianco erano presenti Michele Mosca, segretario provinciale Lega, Andrea Delmastro, segretario regionale di Fratelli d'Italia, e il vicecoordinatore regionale di Forza Italia Roberto Pella.

corradino candidato sindaco

Foto Giuliano Fighera

È iniziata ufficialmente la campagna elettorale del centrodestra. Le riserve sono state finalmente sciolte, con l'ok definitivo e compatto di tutte e tre le forze politiche schierate in campo (Lega, Fratelli d'Italia e Forza Italia). L'investitura ufficiale è arrivata questa mattina nella sede di Biella del Carroccio, dove Claudio Corradino è stato presentato come il candidato sindaco della città, in vista delle elezioni amministrative del 26 maggio.

Al suo fianco erano presenti Michele Mosca, segretario provinciale Lega, Andrea Delmastro e Davide Zappalà, rispettivamente segretario regionale e coordinatore provinciale di Fratelli d'Italia, e il vicecoordinatore regionale di Forza Italia Roberto Pella.“Mi dedicherò a tempo pieno per il bene della città – annuncia il primo cittadino uscente di Cossato – Un comune come questo ha bisogno della presenza costante di un sindaco e dei suoi assessori. Per questo sarò affiancato da un gruppo di persone valide ed esperte”.

Massima collaborazione con gli altri comuni, presenza sul territorio e ascolto con i cittadini: queste le principali caratteristiche che il candidato di Palazzo Oropa intende rimettere al centro dell'amministrazione comunale. “Biella ha perso fin troppo tempo e troppe opportunità. Negli ultimi 15 anni la figura del sindaco è stata poco presente ed è mancato l'ascolto verso la gente – spiega Corradino – Questa città non sarà rivoluzionata ma ha bisogno di tante piccole cose, specie nella manutenzione, gravemente trascurata in questi anni in maniera esponenziale. Molti aspetti andranno rivisti, a cominciare dalla viabilità, passando per la riqualificazione dei quartieri fino al rilancio del commercio nel centro della città. Le risorse ci sono, basta trovarle. Non verrà mai interrotto il filo diretto con il cittadino: per questo sarà aperto il ricevimento libero. Infine, oltre a tornare a muoversi nei tavoli nazionali, cercheremo di evitare errori pesanti come la nuova funicolare, che hanno avuto il demerito di svilire una parte importante della città. Non si possono tollerare sbagli simili ed è possibile evitarli attraverso il confronto, che non verrà mai meno con il sottoscritto”.

“Per la Lega è una giornata storica – dichiara emozionato il segretario Mosca - Per la prima volta riusciamo ad avere un candidato leghista con tutta la coalizione a supportarlo. Abbiamo concrete possibilità di riuscire a portare a casa il risultato e di vincere. Corradino è una persona preparata ed è la miglior figura che il centrodestra poteva esprimere. Non faremo alleanze con nessuno in caso di ballottaggio ma la partita si concentrerà tra noi e il centrosinistra. Due modi diversi di interpretare Biella. Il nostro modello di governo guarda alla sicurezza e ad una città che sia a misura di famiglia, rilanciando il centro, il commercio e il suo ruolo politico”.

Soddisfatto dell'intesa raggiunta Andrea Delmastro che ha ricordato, in un lungo elenco, tutti i limiti e le promesse non mantenute dall'amministrazione Cavicchioli, riassunti in “5 anni di fallimento della giunta di centrosinistra. Se non interpreti la guida di Biella come capoluogo morale e politico di un'intera provincia e non eserciti il tuo potere sui tavoli che contano è chiaro che non hai fatto nulla. Abbiamo tanto tempo da recuperare. Il mondo va avanti e Biella deve andargli dietro”. L'analisi ha trovato concorde anche Roberto Pella. “Non sarà una campagna elettorale facile ma il centrodestra si presenta compatto e unito. La città deve uscire dall'isolamento e concentrarsi su alcuni aspetti fondamentali: su tutto, una netta sforbiciata alle tasse che si possono abbassare, attuando una politica mirata al risparmio della spesa corrente e all'eliminazione di quelle voci inutili al bilancio stesso. Inoltre, occorre dare forza e supporto all'associazionismo locale.Una cosa è certa: non verranno proposti programmi elettorali illusori o di difficile attuazione”.

Infine il capitolo liste. Sembra proprio che un raggruppamento di natura civica (che sarà guidata dal sindaco uscente di Pollone, Vincenzo Ferraris) in supporto al candidato di Biella si affiancherà alle tre dei partiti del fronte di centrodestra. Quattro liste che saranno ufficializzate a giorni come dichiara lo stesso Corradino: “ Un tavolo a quattro gambe è sicuramente più stabile. È necessario inserire personalità della società civile, valide e con esperienza alle spalle”.

g. c.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore