/ CRONACA

CRONACA | 18 marzo 2019, 11:31

Vende la cucina a 1.600 euro ma alla fine ci rimette tutto il denaro

Come in questi casi accade, i soldi invece di essere accreditati vengono prelevati. Individuati gli autori. Un secondo caso riguarda l'acquisto di un aspirapolvere Dyson.

Foto di repertorio

Foto di repertorio

Un altro episodio di truffa online colpisce un biellese. In questo caso si tratta di una donna di 68 anni che ha messo in vendita su un sito di compravendita, la propria cucina a 1.600 euro. Pagamento tramite ricarica su carta da avvenire in uno sportello atm. Come in questi casi accade, i soldi invece di essere accreditati vengono prelevati dal truffatore. Per queso la biellese si è trovata il conto con 1.600 euro in meno. Le utenze telefoniche alle quali è risalita la polizia sono intestate a due persone non italiane mentre la carta è intestata ad un uomo di 47 anni residente nella provincia di Treviso.

 

Un secondo caso, risalente a febbraio, riguarda un acquisto, sempre online, di un aspirapolvere da parte di una 45enne. Individuato un annuncio di vendita dell'elettrodomestico Dyson a 299 euro, la biellese ha effettuato il pagamento ma il prodotto non è mai stato consegnato. La polizia è risalita a C.F. di 54 anni possessore della carta ricaricabile. L'uomo dovrà rispondere del reato di truffa.

f.f.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore