/ SPORT

Che tempo fa

Cerca nel web

SPORT | 17 marzo 2019, 11:35

La bonprix TeamVolley cade in casa, esulta a Lessona l’Evo

bonprix TeamVolley

Bianca Salono

Uno 0-3 difficile da accettare. La bonprix TeamVolley incassa una delle sconfitte interne più pesanti degli ultimi anni, cedendo per 0-3 all’Evo Volley (parziali a 15, 19 e ancora 15). Ma le biancoblù si sono dovute inchinare ad un’avversaria praticamente perfetta, che ha sbagliato poco o nulla, rifilando il primo 0-3 stagionale alla bonprix. Coach Preziosa inizia la partita con Daffara in cabina di regia e Bazzani opposto, Marra e Silvestrini di banda, Salono e Nazzi al centro, Rastello e Cimma per la solita alternanza dei due liberi.

Che possa essere una partita difficile lo si intuisce fin dai primi scambi: lunghi e caratterizzati dai recuperi al limite dell’impossibile da parte delle casalesi, brave a difendere ‘alla morte’, raccattando ogni pallone. Poi dal centro ci pensa Alice Farina a chiudere la pratica. Sul 4-8 coach Preziosa chiama time out, ma le ospiti spingono, costringendo il tecnico della bonprix a fermare di nuovo il gioco sul 4-12. Da palla alta il TeamVolley ha sempre fatto fatica e per superare questa squadra occorre trovare qualche variazione, senza forzare a tutti i costi. L’Evo ha centimetri, ma anche loro commettono qualche imprecisione (9-16). Sul 9-19 arriva il doppio cambio palleggio-opposto con l’ingresso di Campana e Peracino e quest’ultima va subito a segno con due attacchi (il primo accomodato dalla rete per l’11-19). Ma ormai è troppo tardi e la frazione scivola via dopo 21 minuti: 15-25. Campana e Peracino restano in campo all’inizio del secondo set, con l’Evo Volley che continua a difendere in maniera ordinata per poi trovare il modo di mettere a terra il pallone (0-2, poi 3-7). Trascinate dall’opposto Furegato (11 punti per lei alla fine, 12 per Farina) l’Evo aumenta il gap (4-11 e secondo time out per Preziosa). Le padrone di casa stentano però a trovare un filo conduttore e soprattutto, quando gli scambi si prolungano, quasi mai ne escono vincitrici.

Con due ace e un servizio vincente Nazzi prova a suonare la carica (12-16) e per la prima volta è coach Ruscigni a fermare il gioco. Sul 14-17 tornano Daffara e Bazzani e la bonprix prova a gettare il cuore oltre l’ostacolo. Solo dal centro arrivano certezze, mentre dalle ali non arrivano segnali di ripresa. Quando anche la ricezione cala, allora si fa notte (16-20).Nel finale Preziosa prova la carta Abbiate (per Silvestrini), ma la frittata è fatta. Finisce 19-25 dopo 25 minuti di gioco. Abbiate rimane in sestetto, ma sembra proprio non essere serata: 0-4 e immediato time out bonprix. L’Evo però sembra una squadra stellare, anche al di là dei comunque demeriti delle biancoblù (2-8), che ci mettono pure una deleteria sequenza di errori in battuta: ben tre in fila (6-11). La scossa non arriva (9-15) e coach Preziosa prova l’ultimo stop a sua disposizione, con Daffara che tenta di rincuorare le compagne. Ma il muro dell’Evo fa male e il gap non diminuisce (12-19). Le biellesi subiscono così la terza sconfitta interna stagionale (dopo quello con TVNovara e Alva Volley), con l’ultimo parziale che si chiude 15-25 dopo 21 minuti.    

“Il punteggio un po’ inganna: le avversarie sono state mostruose a muro-difesa e hanno salvato cose incredibili – analizza coach Preziosa - Volevo vedere certe cose e non abbiamo mollato: questa è la nota positiva. Certo dobbiamo crescere e gli attaccanti da palla alta hanno bisogno di maggiore efficienza. Facciamo fatica a reggere il ritmo e trovare delle soluzioni per avvicinarci a questo livello. Nel terzo set ho dato spazio all’Under 18 per mantenere alta l’attenzione in vista della Final Four del 24 a Trecate. Zacchi non è stata bene e non ho potuto utilizzarla. Bene i centrali che hanno mantenuto una buona prestazione per tutto l’arco della partita”.

“Non abbiamo giocato male: ci sono stati dei black out. ma credo che l’Evo abbia disputato una grandissima partita – commenta Biba Salono - Abbiamo giocato meglio rispetto ad altre partite, ma non c’è stato niente da fare. I cali sono stati decisivi perché le avversarie non ci hanno regalato nulla. Abbiamo provato a cambiare, ma il loro muro ha sempre fatto la differenza. Uno 0-3 in casa è difficile da accettare: dobbiamo essere più convinte e non fermarci dopo i primi errori. Le potenzialità ci sono”.  

BONPRIX TEAMVOLLEY – EVO VOLLEY 0-3

Parziali: 15-25, 19-25, 15-25

Tabellino: Silvestrini 2, Peracino 5, Campana 2, Daffara 2, Marra 9, Abbiate 1, Rastello L1, Zacchi n.e., Salono 7, Nazzi 10, Cimma L2, Bazzani 1. All. Preziosa. 2° All. Chauviere. Dir: Spagnolo.

Redazione g. c.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore