/ Biellese che NON piace

Che tempo fa

Cerca nel web

Biellese che NON piace | 15 marzo 2019, 10:42

"Il comune non si avvale del 'Daspo urbano': Scelta grave ed irresponsabile"

nicola maroet

Egregio Direttore,

leggo sull’edizione odierna del Suo giornale che l’Amministrazione Comunale di Biella, disattendendo le indicazioni provenienti dal Consiglio, ha deciso di non avvalersi del cosiddetto “Daspo urbano”.

Si tratta di una scelta grave ed irresponsabile che, ancora una volta, mortifica i diritti e le aspettative degli onesti cittadini a vantaggio di quanti, con il loro comportamento, contribuiscono al degrado in cui, da qualche anno, versa la nostra città.

Il “Daspo urbano” è, in sintesi, una misura con cui un sindaco può stabilire un divieto di accesso ad alcune aree della città per chi ponga in essere condotte che ne limitano la libera accessibilità e fruizione ai cittadini.

L’adozione di siffatti provvedimenti sarebbe quantomai utile a Biella, ove intere aree, anche del centro urbano, da tempo sono state del tutto sottratte alla cittadinanza per divenire indecoroso luogo di bivacco per balordi e sbandati che, non di rado, si abbandonano anche a comportamenti degradanti per loro stessi e per il territorio che li ospita.

Il presunto minor tasso delinquenziale di Biella, rispetto ad altre città, non giustifica il comportamento di un’amministrazione che nulla sta facendo per restituire queste aree, prima fra tutte i giardini Zumaglini, alle passeggiate delle famiglie e degli anziani, ai giochi dei bambini ed alla pulizia ed al decoro che la nostra città merita.

Nicola Maoret

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore