Elezioni Comune di Biella

 / ATTUALITÀ

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | 15 marzo 2019, 07:00

Pizzi: "Fate sentire la vostra voce contro chi vi nega il futuro"

pizzi

Riceviamo e pubblichiamo:

“Il mio è un appello forte e chiaro (senza mezzi termini o formalità) a tutti gli studenti di ogni ordine e grado della nostra provincia: “Alzate la testa... fate sentire la vostra voce contro chi vi nega il futuro”.

Non serve appellarsi ai più accreditati centri di ricerca scientifica e ai maggiori climatologi mondiali.

Oramai lo viviamo sulla nostra pelle: siamo di fronte a veri e propri sconvolgimenti dei normali cicli bio-geo-chimici naturali generati dall’assurda scelta antropocentrica di uno sviluppo mondiale insostenibile.

Il 2018 è stato in Italia l’anno più caldo di oltre due secoli, e il riscaldamento globale continuerà la sua marcia inarrestabile se non ridurremo l’emissione dei gas clima-alteranti. Le generazioni più giovani saranno quelle che subiranno i guai maggiori tra eventi estremi e irreversibili.

Ecco perché Il 15 marzo 2019 anche in Italia gli studenti di diverse città scenderanno in piazza per chiedere interventi drastici contro i mutamenti climatici, ispirati dall'impegno e dalla determinazione di Greta Thunberg, la sedicenne svedese che ha parlato dal palco alla Cop24 e a Davos in difesa del clima.

Da allora centinaia di migliaia di studenti in tutto il mondo stanno dando vita a un movimento che ha deciso di far sentire la propria voce: i Fridays for Future.

E gli studenti Biellesi che fanno?  Stanno a guardare?  O scelgono di rintanarsi nelle più comode aule scolastiche? Non è il momento di riflettere o sensibilizzare…  ma è arrivato il momento di agire!

Il 15 marzo anche in Italia le piazze italiane si animeranno di mille colori spontanei per chiedere interventi drastici contro il cambiamento climatico. Sarà l'evento rappresentativo di un movimento ormai globale che ha preso il nome di Fridays for Future, declinato con i nomi di tutte le città e nazioni che aderiscono.

Ogni venerdì in svariate città italiane gruppi di ragazzi manifestano davanti ai palazzi istituzionali per sensibilizzare l'opinione pubblica e i politici.

Lo sciopero mondiale per il clima deve coinvolgere tutto il sistema scolastico. Per questo motivo anche io, docente di scienze e matematica, nel mio anno di prova, scelgo non solo di scioperare ma anche di scendere in strada a manifestare.  E Chiedo a tutti voi di unirvi al movimento internazionale per scegliere insieme, anche a Biella una piazza che ci possa accogliere per chiedere al mondo politico locale lento e contraddittorio, un cambio di passo, per un futuro davvero sostenibile e per una svolta ecologica inequivocabile.

E allora propongo di ritrovarsi per un corteo spontaneo, tutti in marcia per il clima, senza simboli partitici ma come corteo trasversale e unito in città. A partire dalla Piazza Duomo (zona Battistero) alle ore 11 di venerdì 15 marzo.

E come dice il climatologo italiano Luca Mercalli “Se sarete in pochi vuol dire che del clima di domani non ve ne importa un granché, ma se sarete in tanti, come spero, forse riusciremo a cambiare il mondo in meglio”. A partire da qui…

Ognuno può e deve fare la propria parte. Anche a Biella c’è un cuore che vuol continuare a battere…”.

Alessandro Pizzi - Professore di matematica e Scienze, Scuola Media Salvemini

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore