/ Biella

Biella | 13 marzo 2019, 18:00

La Provincia di Biella dice addio alla Cosap

Poste Italiane assicura: non sono previste altre chiusure

consiglio provinciale

E' stata definitivamente abolito il canone per l'occupazione del suolo pubblico, la famigerata Cosap che tanto ha fatto discutere la politica locale negli anni scorsi. La parola fine, come annunciato, è stata detta questa mattina nel corso del consiglio provinciale. "Il provvedimento però non è ovviamente retroattivo - spiega il presidente Gianluca Foglia Barbisin -. Quindi chiunque abbia pendenze o controversie, passate, non è interessato dalla nostra decisione".

Questa mattina oltre al consiglio provinciale si è svolta l'assemblea dei sindaci del Biellese. All'ordine del giorno c'era anche la discussione sul canile consortile, che si trova a Cossato. "Un tema delicato - spiega Barbisin -. A pochi mesi dalle elezioni e dai rinnovi dei consigli comunali non era il caso di andare a stravolgere gli assetti degli accordi. Certo molte questioni andranno poi discusse. Ad oggi ogni Comune paga circa 1 euro e 20 centesimi per abitante. La convenzione con chi gestisce la struttura durerà 9 anni, arco di tempo che non ha convinto tutti".

Nel corso della lunga riunione, tra l'altro alcuni rappresentanti di Poste Italiane hanno rassicurato sindaci e amministratori sul fatto che non sono previste ristrutturazioni e chiusure sul territorio. E inoltre, a detta dei dirigenti, dove sono stati chiusi uffici postali, saranno aperti punti informarci e servizi bancomat per venire incontro alle esigenze dei cittadini.

 

 

p.l.b.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore