/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 12 marzo 2019, 07:00

"Albero caduto? Niente polemiche elettorali"

Cossato, il sindaco Claudio Corradino commenta l'incidente di ieri mattina

Claudio Corradino

Claudio Corradino e l'albero caduto nell'asilo

“Spero che nessuno strumentalizzi la vicenda - dice il sindaco Claudio Corradino, sull'albero caduto nell'asilo nido di ieri mattina -. Nessuno si è fatto male e nessuno ha davvero rischiato di farsene. Perché durante la mattinata, a causa del forte vento, bambini di uno e due anni erano ovviamente all’interno della struttura con le maestre e non certo in cortile a giocare. Dopodiché l’amministrazione è da sempre impegnata in attività di prevenzione e di controllo delle piante e del verde pubblico. Spero che la vicenda non venga strumentalizzata a fini elettorali".

Il parco giochi dell’asilo si trova all’interno del Parco dei Carpini, ovviamente chiuso e recintato. Parco che nei giorni scorsi aveva visto la nascita di un comitato che sollecitava al sindaco dei lavori, di cui fanno parte diverse persone vicine al centrosinistra locale. "Siamo esasperate dalla superficialità della manutenzione delle strutture comunali nella nostra zona – spiegavano in una lettera i membri del comitato, indirizzata al sindaco, di alcuni giorni fa- Per anni abbiamo contribuito gratuitamente a tenere in ordine la zona. Poi una associazione di volontari, l’Auser, aveva fatto del suo meglio finché normative di ‘razionalizzazione e sicurezza’ le hanno revocato il permesso di operare. Il risultato è svilente”. E ancora: “Il Parco dei Carpini rappresenta per noi l’unica area verde, punto di aggregazione e di incontro. Come tale dovrebbe essere accogliente e curato. Invece è trasandato e pericoloso per tutte le persone che lo frequentano, specie i bimbi dell’asilo infantile incastonato fra gli alberi. Già, gli alberi! Querce americane e carpini di pregio che non ricordano di essere stati oggetto di potature e manutenzioni; tutti alti almeno 20 metri, molti con rami secchi, rotti e penzolanti dall’alto, pesanti anche trenta chilogrammi! E i bimbi ci passeggiano sotto”.

p.l.b.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore