/ SPORT

SPORT | 11 marzo 2019, 10:59

Weekend da incorniciare per il Biella Motor Team, Bergo e Brusati trionfano a Canelli FOTOGALLERY

biella motor team

Credit Ufficio stampa Rally Vigneti Monferrini e credit AciSport

Quello del 9-10 marzo per la scuderia Biella Motor Team è stato uno di quei fine settimana che non si scordano. Piloti e navigatori del sodalizio biellese hanno ottenuto risultati di rilievo che fanno ben sperare per la stagione che sta iniziando. Partiamo dalle vetture moderne dove era impegnato un solo equipaggio ma di assoluto valore. Al Rally dei Vigneti Monferrini hanno fatto il loro debutto stagionale Omar Bergo e Alberto Brusati che per l’occasione hanno portato in gara una Renault Clio S1600 della Twister Corse.

Per il forte figlio d’arte non ci poteva essere debutto migliore con la grintosa vettura francese dato che ha vinto con autorità la gara che si è disputata sulle strade collinari attorno a Canelli, in provincia di Asti. Dopo una prima prova speciale che è servita a prendere le misure alla Clio S1600 Omar e Alberto hanno progressivamente allungato sugli avversari andando a vincere con un buon margine. Dal Rally delle Vallate Aretine, gara d’apertura del Campionato Italiano Rally Auto Storiche, non ci si poteva attendere la vittoria assoluta ma c’erano tutte le premesse per una prestazione di rilievo che puntualmente è arrivata. "Siamo molto contenti del risultato - confida il pilota Omar Bergo -. Abbiamo gareggiato contro equipaggi preparati e da non sottovalutare. Per noi è una soddisfazione, anche perché non corriamo spesso. Al momento non abbiamo in programma altre gare".

Valter Anziliero e Anna Berra con la loro fida Ford Escort RS di Raggruppamento 2 hanno portato a casa un buon quattordicesimo posto assoluto, il quarto di raggruppamento (le prime due posizioni sono andate ad altrettante potenti Porsche) ed il secondo posto nella classe fino a 2000 cc ad appena 4 secondi dai vincitori. Anche Ermanno Caporale e Diego Pontarollo hanno iniziato con il piede giusto la loro stagione. Sono finiti ventinovesimi assoluti, sesti nel Raggruppamento 2 e soprattutto vittoriosi nella classe fino a 1600 cc con ampio margine sugli inseguitori. Ha completato la bella giornata in terra Toscana il navigator Alessandro Rappoldi che nella combattuta gara del Trofeo Autobianchi A112 Abarth si è piazzato al sesto posto assoluto leggendo le note al pilota biellese Paolo Raviglione.

Redazione g. c.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore