/ SPORT

SPORT | 10 marzo 2019, 18:02

Edilnol beffata. Anche Roma passa al Forum FOTOGALLERY

Basket A2/ Canestro alla scadere da dieci metri. Finisce 81-78. Accesso ai play off a rischio

basket

Foto di Studio Fighera

Canestro beffa allo scadere e nuova sconfitta per la Pallacanestro Biella, in casa. Ad un paio di secondi dalla sirena, infatti, sul punteggio in parità, Fanti ha segnato da almeno dieci metri il canestro che ha tagliato le gambe ai biellesi, quando tutti si aspettavano un tempo supplementare. Finisce 81 a 78, tra gli abbracci dei giocatori romani e l’amarezza dei rossoblù. Un vero peccato per un’Edilnol che aveva mostrato carattere nel riaprire una partita difficile contro un avversario di valore qual è la Leonis Roma, forte sia negli americani sia negli italiani. La sensazione generale è di una squadra stanca, molto lontana da quella vista nella prima parte del campionato. Si complica, per ora, quindi, l'accesso ai play off nel campionato di A2 nel girone Ovest.

PRIMO QUARTO - Biella parte con Saccaggi, Stefanelli, Sims, Chiarastella e Sims. In panchina, l’americano Harrell. Apre le marcature il capitano, con un gran rimbalzo d’attacco che trasforma in due punti dopo una manciata di secondi (2-0). Biella soffre per centimetri e chili gli avversari, ma mostra carattere sia in difesa sia in attacco. L’ex Hollis firma il 6-8 dopo 4 minuti di gioco. Ma Sims replica da tre punti nell’azione successiva (9-8) tenendo in equilibrio il match. Tocca poi Stefanelli sempre dalla lunga distanza, allungare per i padroni di casa: 12-8 e Roma chiede minuto di sospensione. Coach Carrea manda in campo Harrell con 3’52’’ ancora da giocare (14-10). Poi è la volta di Massone, che entra in favore di Saccaggi, con 2’14’’ da giocare (18-12). Buona la difesa rossoblù, con Roma che commette per la seconda volta infrazione di ventiquattro secondi. Hollis accorcia: 20-14 con meno di due minuti. Primo canestro casalingo per Antonutti: 22-16 a meno di un minuto. Il quarto si chiude sul canestro di Massone, a pochi secondi dallo scadere.

SECONDO QUARTO - Sempre Hollis a dare fastidio ai rossoblù, sono infatti suoi i primi due punti del quarto. Minuti di qualità anche per l’altro ex biellese, Infante, che lotta con la sua proverbiale grinta, per i romani. Gli ospiti si fanno sotto e arrivano a - 3 (24-22) con 7’48’’ dall’intervallo lungo. Dalla lunetta il capitano biellese sbaglia due liberi, ma poi si fa perdonare con un bel canestro in area ed un contropiede vincente: 28-22 a - 6’35’’. Biella rallenta e Roma ne approfitta per rientrare, agguantando il pareggio dalla lunetta con Jones: 30-30 - 4’57’’. Poi tocca ad Infante portare per la prima volta in vantaggio i romani: 30-32 a - 4’32’’. I rossoblù resistono e tocca a Saccaggi dalla lunetta portare Biella a + 3: 35-32 a - 2’37’’. Ma dall’altra parte una magia di Hollis (appena rientrato), riporta le squadre in parità (35 pari). Loschi guida i romani al nuovo vantaggio, segnando dalla lunga distanza (39-40 a -1’17’’) e coach Carrea vuole vederci chiaro, chiamando sospensione. Allora scadere gli ospiti chiudono con un canestro. Il tabellone dice 41-45.

TERZO QUARTO - Le Leonis apre la gara difendendo a zona. Harrell di nuovo fuori dal quintetto base per l’Edilnol. Due schiacciate imperiose di Fall e una “bomba” di Loschi riportano Roma avanti: 45-52 dopo tre minuti dall’inizio della ripresa. Sims continua a fare canestro. Meraviglia acrobatica di Jones e ospiti a + 8: 47-55 a - 6’08’’. Lo stesso giocatore poi segna da tre punti: 47-58. Biella pare patire il colpo, anche se Sims segna e blocca l’emorragia: 49-58. Un paio di decisioni arbitrali discutibili, da ambo le parti, accendono la partita. Harrell rompe il digiuno e segna il 54-58 da tre punti, che infiamma i tifosi del Forum. Poi tocca a Sims (autore già di 22 punti) accorciare e costringere gli avversari a chiedere un minuto di sospensione sul punteggio di 56-58 a - 2’44’’. I rossoblù rientrano in campo con rinnovata energia e con Chiarastella firmano il 58 pari. La difesa rossoblù morte e costringe i romani a molti tiri difficile e ad errori. Il quarto si chiude quindi sul 58 a 58.

QUARTO QUARTO - Ad Infante l’onore della prima marcatura dell’ultimo segmento di gioco. Gli replica subito Stefanelli, firmando il 61 a 60 per i biellesi, la cui difesa fa davvero un gran lavoro. Annotati esce per raggiunto limiti di falli: non una gran prova, la sua. Chiarastella ispira una serie di recuperi che diventano contropiedi e canestri: Roma patisce il colpo e va sotto nel punteggio. 68-66 con Harrell, dalla lunetta dopo aver segnato nonostante il fallo subìto. Roma mette la freccia e sorpassa l’Elidono: 69-71 a - 3’24’’. Poi però Saccaggi sigla il 71 a 71. Bellissimo canestro di Sims, che proietta Biella sul + 3: 76 a 73 con meno di due minuti dalla fine. Poi ancora parità: 76-76 e 78-78 con 53’’. Errori da ambo le parti e nuova sospensione con 20’’ da giocare e punteggio ancora inchiodato sul 78 a 78. Palla in mano ai biellesi, che sprecano con 14 secondi da giocare. E canestro beffa da quasi metà campo, praticamente allo scadere gli avversari: finisce 78 a 81.

Biella - Roma 81-78 (41-45)
24-16; 41-45; 58-58; 78-81

EDILNOL ROMA: Harrell 8, Antonutti 5, Nwokoye ne, Chiarastella 6, Saccaggi 9, Sims 27, Pollone ne, Massone 2, Wheatle 15, Stefanelli 6. Allenatore Carrea.

LEONIS ROMA: Fall 14, Santini ne, Fanti 10, Infante 7, Loschi 17, Bonessio, Piazza ne, Jones19, Hollis 13, Bushati 1. Allenatore Nuzzi. 

Paolo La Bua

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore