/ COSTUME E SOCIETÀ

COSTUME E SOCIETÀ | 10 marzo 2019, 07:50

Biella Europa casa comune debutta in piazza Duomo con Sonoria e Teatrando FOTOGALLERY

Foto Giuliano Fighera

Foto Giuliano Fighera

Si è svolto ieri pomeriggio, 9 marzo, il primo appuntamento di Biella Europa Casa Comune, una serie di iniziative promosse da numerose associazioni biellesi (Acli, Caritas, Meic, Ucid, Piazza D’uomo, Soci fondatori Pacefuturo, Commissione di  Pastorale Sociale della Diocesi di Biella, Azione Cattolica, Gruppi di Volontariato Vincenziano) per ragionare e confrontarsi sul senso e sul futuro dell'Unione Europea.

Per i promotori, come riportato nell'appello/manifesto proposto alla cittadinanza Biellese e che ad oggi ha raccolto quasi duecento firme, "L'Europa Unita è un punto di partenza ineludibile per prenderci cura del Pianeta Terra, la nostra casa comune, con l’obiettivo di costruire un mondo sostenibile, solidale, giusto e sicuro per tutti".

Piazza Duomo è stata animata dalla musica di giovani band biellesi, nate all'interno della scuola di musica Sonoria di Cossato. Ad esibirsi le band Motel Flamingo, The Outisuders e Spicy Rumors. Alla musica si sono alternate brevi letture proposte da Teatrando come spunto di riflessione sulla storia e sul futuro dell'Europa. Tra le file del pubblico anche il sindaco di Biella, Marco Cavicchioli.

Il prossimo appuntamento sarà lunedì 18 marzo quando a Città Studi i giovani delle scuole superiori biellesi incontreranno Bruno Marasà, direttore dell’Ufficio Italiano del Parlamento Europeo e Antonio Padoa Schioppa, giurista, storico ed accademico italiano, oltre che autore del recente libro “Perché l’Europa. Dialogo con un giovane elettore”.

Redazione B.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore