/ Basso Biellese

Basso Biellese | 09 marzo 2019, 17:09

Cerrione, il sindaco su ordinanza rifiuti: "Abbiamo agito correttamente"

Cerrione, il sindaco su ordinanza rifiuti: "Abbiamo agito correttamente"

Riceviamo e pubblichiamo:

“L’Amministrazione del Comune di Cerrione ed il Sindaco Anna Maria Zerbola in prima persona hanno affrontato con grande serietà la questione relativa all’abusiva collocazione di rifiuti in via Monte Mucrone sin dal momento in cui ne sono venuti a conoscenza nel mese di agosto 2018. Il Sindaco, così come gli era stato richiesto dall’Arpa, ha adottato un’ordinanza con la quale ha ingiunto alla società che conduceva in locazione l’immobile e ai proprietari dello stesso lo sgombero.

Con un provvedimento cautelare, il TAR Piemonte ha sospeso l’efficacia dell’ordinanza nei confronti del proprietario il quale ha rappresentato in giudizio la propria estraneità ai fatti affermando in giudizio di essere stato vittima di un disegno criminoso. L’ordinanza rimane invece efficace nei confronti della società locataria dell’immobile. Con la sentenza il TAR sarà nel mese di aprile chiamato a pronunciarsi nel merito e a confermare o meno il proprio provvedimento provvisorio. Il Sindaco ha agito correttamente, recependo l’urgenza manifestata dall’Arpa e senza evidentemente poter svolgere particolari indagini sulla colpa dei proprietari ai quali ha correttamente notificato il provvedimento.

Spetta alla Procura della Repubblica presso la quale è pendente un procedimento per abusivo stoccaggio dei rifiuti, svolgere le indagini necessarie ad accertare se tra i responsabili vi siano o meno anche i proprietari; in tale procedimento il Comune è persona offesa ed eserciterà tutte le attività che in tale qualità le sono consentite.

Sbaglia pertanto il Consigliere Elvio Biollino a ritenere che il Sindaco sia stata frettoloso e superficiale nell’emanare l’ordinanza e nel ritenere che la stessa pregiudichi gli interessi del Comune. Forse il consigliere Biollino ha trovato una ghiotta occasione di criticare l’Amministrazione ed il suo operato, ma il Sindaco è sereno per aver agito in buona fede facendo ciò che le era richiesto dall’Arpa e confida di comprendere al più presto il ruolo tenuto dai proprietari dell’immobile nella vicenda.Tutti i cittadini di Cerrione certamente lo hanno compreso.

Il Sindaco poi non ha mai affermato di aver discusso della problematica in Consiglio Comunale, i fatti sono avvenuti nel mese di Agosto e sino ad ora il Consigliere Biollino non si era interessato del caso, nemmeno in occasione del Consiglio Comunale di giovedì 14 febbraio. Le critiche tardivamente poste si riducono a sterili polemiche e non portano a conclusioni.

Ciò che è vero è che l'Amministrazione sta lavorando per affrontare al meglio la questione senza utilizzare risorse comunali e certamente perseguendo ogni soggetto che possa essere ritenuto nelle sedi competenti responsabile dei danni arrecati all’ambiente e alla cittadinanza”.

Anna Maria Zerbola - Sindaco di Cerrione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore