Elezioni Comune di Biella

 / CRONACA

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | 22 febbraio 2019, 16:32

Salussola piange la scomparsa di don Giuseppe Donna

Foto da Salussolanews.it

Foto da Salussolanews.it

Lutto a Salussola per don Giuseppe Donna. Il parroco, 80enne, si è spento questa mattina, 22 febbraio. Nato a Cossato il 29 novembre 1938, studiò nel Seminario diocesano e venne ordinato sacerdote il 27 giugno 1965. Fu viceparroco a Cavaglià e a Vallemosso. Il 16 marzo 1972 fu nominato parroco di Tavigliano, ma il 12 settembre 1973 rinunciò. Gli fu poi affidata la parrocchia di Carisio con decreto vescovile del 23 giugno 1975. 

Don Giuseppe era ospite dell’Albergo Taruzza, sulle colline sopra Salussola, ma era considerato il parroco della frazione di San Secondo, dove celebrava la Messa e aiutava don Lodovico nella gestione di quella rettoria. Solo negli ultimi mesi si era assentato dal servizio pastorale, a causa della rottura di un’anca che lo aveva costretto ad un intervento chirurgico e al riposo forzato. "Nella notte di Natale - spiega Claudio Circolari di Salussola - si era prefissato di celebrare Messa, ma benché fosse ritornato a soggiornare alla Taruzza, il suo fisico e la terapia non gliel'avevano permesso".

La sua salma è esposta nella cappella dell’Albergo Taruzza, dove alle 20,30 di questa sera verrà recitato il rosario. La corona sarà recitata anche domenica 24 febbraio nella chiesa di San Secondo, alla stessa ora. Lunedì 25 febbraio alle 15, a San Secondo, si svolgeranno anche i funerali. Don Giuseppe sarà poi sepolto nel cimitero frazionale, in un loculo di una cappella privata, lascito di una famiglia del luogo. 

Come riporta Claudio Circolari sul suo blog, durante le sue omelie don Giuseppe Donna affermava spesso "Non dimenticatevi dei poveri". Per questo, parlando proprio delle sue esequie, aveva chiesto di fare eventuali offerte per beneficenza piuttosto che portare dei fiori.

bi.me.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore