Elezioni Comune di Biella

 / Biella

Che tempo fa

Cerca nel web

Biella | 22 febbraio 2019, 16:46

Lavori al Mercato, la divisione in lotti convince gli ambulanti

Biella, l'assessore La Malfa: "Qualcuno sperava nella rivolta, invece ha prevalso il buonsenso"

ambulanti palazzo pella

Erano una cinquantina gli ambulanti (Foto Fighera) a Palazzo Pella giovedì

Doveva, e poteva, essere una piccola rivolta. Invece ha visto tutti d'accordo la proposta secondo cui i prossimi lavori in piazza Falcone potranno essere frazionati in più lotti. Una soluzione che così non dovrebbe penalizzare oltre il dovuto gli ambulanti, già colpiti dalla crisi economica.

"Forse qualcuno è rimasto deluso - commenta l'assessore comunale al commercio, Stefano La Malfa, un po' sornione -. Ma io ero ottimista sul fatto che il buon senso avrebbe prevalso. Spesso basta andare oltre i titoli di giornale o i post sui social, approfondendo gli argomenti. Cosa che ho cercato di fare, prima dell'incontro. Ecco il perché dell'appuntamento, ovviamente. Per esempio appena ho fatto presente che i lavori sono effettivamente di quattro mesi, ma due dei quali servono solo per il rifacimento dei bagni, il clima generale s'è subito rasserenato. Qualcuno parlava di probabili sei mesi di intervento, chissà su quale presupposto...".

E ancora: "A convincere davvero gli ambulanti sulla bontà dell'operazione, comunque, è stato il discorso della divisione in lotti dei lavori. E quindi la divisione in tre momenti dell'intervento, che così determinerà lo spostamento a rotazione di un solo terzo dei commercianti per volta".

"Sono quindi molto contento dell'incontro, durato poco più di un'ora - ha concluso l'assessore nell'incontro che si è svolto a Palazzo Pella, giovedì scorso -. Ora vedremo se iniziare i lavori a giugno oppure a settembre. Sono pronto per un'altra riunione, dove ragionare insieme su altre questioni come il tema su dove spostare i banchi durante i lavori".

I lavori riguarderanno sostanzialmente il rifacimento della rete fognaria e di una serie di strutture per gli allacciamenti dell'energia elettrica. Inoltre saranno riqualificare anche le aree verdi della zona, oltre appunto ai bagni pubblici.

 

 

p.l.b.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore