Elezioni Comune di Biella

 / ATTUALITÀ

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | 20 febbraio 2019, 07:40

"Fa' la cosa giusta!" parla anche biellese

Dall'8 al 10 marzo, a Fieramilanocity, ci saranno dei prodotti del territorio

Fa la cosa giusta!

Un momento della passata edizione (Luana Monte)

Riorna "Fa' la cosa giusta!". Si tratta della fiera nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili, che giungerà alla sua sedicesima edizione e si terrà dall'8 al 10 marzo a Fieramilanocity, confermando l'ingresso gratuito per i visitatori sperimentato lo scorso marzo. La scorsa edizione si è chiusa con 91 mila presenze, in crescita del 30% rispetto all'anno precedente.

Dalla provincia di Biella sono molte le realtà che saranno protagoniste di "Fa’ la cosa giusta!", fiera nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili. Da Ronco Biellese non poteva mancare la polenta con mais rosso di Banchette proposta da Polentoteca nella sezione dedicata allo Street food. Bio Colture Banchette produce farina da polenta di mais “Pignoletto Rosso”, seme autoctono selezionato annualmente. Allo stand di Polentoteca si potranno anche gustare piatti a km 0 e frittelle di mele da coltura biologica. Da Sala Biellese torna nella sezione dedicata al turismo consapevole e percorsi: SloWays, tour operator per chi viaggia con lentezza, che organizza percorsi a piedi o in bicicletta. Tra i cammini propongono la Via Francigena, la Via degli Dei, la Magna via Francigena e il Cammino di Santiago. Abbracciando l'idea del turismo sostenibile, offrono viaggi in Grecia, Germania, Francia, Paesi Bassi, Svezia, Ungheria, Austria, Spagna e Portogallo.

Da Biella nella sezione Critical fashion torna RaMaya: vestiti nati dal riciclo, comodi e versatili, adatti alle viaggiatrici, ma anche gioielli creati con materiali di recupero. Nella sezione Abitare Green sempre da Biella torna Si Parte dal Bosco, rete di imprese nata per offrire un servizio di progettazione, fornitura e realizzazione delle case, nel rispetto della natura e della salute. Sono specialisti di essiccazione naturale, al forno e di termo-trattamento del legno, che ne aumenta la stabilità e la durabilità.

Attraverso il legno dei boschi biellesi, promuovono un nuovo modo di abitare le case, i territori e la natura. La parola d'ordine è ecosostenibilità, per questo si occupano della gestione del verde, delle aree attrezzate, di interventi di ingegneria naturalistica e forestazione.

l.b.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore