/ SPORT

SPORT | 18 febbraio 2019, 07:20

Edilnol, americani insufficienti. Si salva Chiarastella PAGELLE

Basket Serie A2/ Serata da dimenticare, ieri, contro Bergamo

Pallacanestro Biella

Di seguito le pagelle della sfida tra Edilnol Biella e Azimut Bergamo, valida per il campionato di Serie A2/ girone Ovest. La gara è finita 48 a 78

HARRELL (voto 4) - Non entra mai in partita e, a differenza del collega americano, non può neanche vantare una difesa speciale su di lui. Le sue statistiche dicono tutto: 1 su 13 in oltre 26 minuti di gioco. Va bene l'impegno in difesa ma così, davvero, non va.

VILDERA (voto 6) - In una serata da dimenticare per il gruppo, prova individuale dignitosa. Bene i 7 rimbalzi conquistati, soprattutto perché presi contro una squadra avversaria lunga e di valore.

NWOKOYE - ne

CHIARASTELLA (voto 6)  - Prova accettabile, che emerge visto quanto combinato dai compagni: positivi i 7 rimbalzi, bene il 4 su 7 al tiro. Ma in difesa non ci ha capito nulla come tutti i compagni. Con la squadra sott’acqua prova anche un passaggio dietro la schiena che finisce a bordo campo… Da evitare.

SACCAGGI (voto 5) - Il play avversario Taylor ha spadroneggiato in lungo e in largo. La capacità di lettura del gioco è parsa modesta, così come la sua proverbiale grinta. Davvero troppo poco. 1 su 8 al tiro, che non si può vedere.

SIMS (voto 4) - D’accordo i raddoppi degli avversari su di lui, ok la difesa speciale e l’ottima prova di Bergamo, ma un americano del suo valore non può giocare così per 25 minuti. 2 su 10 al tiro. Davvero poco. D'obbligo l’immediato riscatto.

POLLONE s.v.

MASSONE (voto 6) - Prova sufficiente sul piano individuale, anche se in nessun modo è riuscito nell’impresa (impossibile) di cambiare l’inerzia della gara tutta a favore degli ospiti.

WHEATLE (voto 4) - Serata da dimenticare sotto tutti i punti di vista. Pochissime iniziative e statistiche insufficienti (1 su 5 al tiro e ben 4 palle perse). Prova incolore e preoccupante per un giovane che ha mezzi atletici da categoria superiore ma deve dimostrare anche qualità tecniche e mentali per sperare di andare nel Paradiso della Serie A.

STEFANELLI (voto 6) - Spesso è stato l’unico che abbia provato ad attaccare il ferro avversario, mostra i denti. Ha preso una botta, che ne ha limitato il rendimento.

CARREA (voto 5) - La squadra si è presentata del tutto impreparata alla sfida. Durante la gara nulla è cambiato rispetto al dominio assoluto degli avversari. C’è da lavorare in palestra. E questa è un’ottima notizia.

Paolo La Bua

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore