/ Newsbiella Young

Che tempo fa

Cerca nel web

Newsbiella Young | 14 febbraio 2019, 16:27

Memorial Gregorio, lettera di ricordo dei compagni di classe

memorial gregorio

I ragazzi delle classi 4 A CMB.CM e 4 B CMB.CBS dell’IIS “Q. Sella” si sono resi promotori di un’iniziativa in memoria del loro compagno, Gregorio Messin, che partecipava con entusiasmo alle competizioni sportive studentesche. Mercoledì 13 febbraio, hanno presenziato alla gara promozionale e alla fase provinciale dei Campionati studenteschi 2018-2019 di corsa campestre, presso il Campo “La Marmora”.

Nel corso della mattinata, la professoressa Chiara Sperotto ha consegnato una medaglia alla famiglia di Gregorio che, però, ha voluto lasciarla ai compagni con cui il ragazzo ha trascorso momenti felici, testimoniati dalle parole che gli studenti hanno scritto per lui. Ecco la lettera a Gregorio che i compagni hanno letto davanti a uno striscione azzurro costellato da parole che rappresentano le qualità di cui Gregorio era ricco. “Buongiorno a tutti, probabilmente in questo momento vi starete chiedendo chi siamo e che cosa facciamo qui con questo enorme striscione pieno di parole... Ebbene, oggi siamo qui per ricordare una persona speciale, Gregorio Messin.

Molti di voi avranno avuto il piacere di conoscere il nostro compagno di classe, ma per chi non avesse avuto questa opportunità ci siamo qui noi. Il nostro scopo non è quello di raccontarvi la sua storia, ma è quello di lasciare un messaggio, lo stesso che Greg ha lasciato a noi. Vedete, lui era una di quelle persone che si notava fra la folla, non tanto per il suo aspetto fisico, quanto per il sorriso sempre stampato sul volto che portava gioia e allegria anche nelle giornate più brutte, per la sua risata che era la più contagiosa fra tutte, per la sua forza, che, nonostante il fisico minuto, era immensa, per la sua energia, per il suo entusiasmo, per il suo coraggio nell’affrontare ogni sfida.

Sapete, Greg sapeva tutto del suo passato, delle malattie che aveva affrontato in tenera età, ma non si è mai arreso, non ha mai ceduto, ha sempre lottato e ha sempre vinto, ha sempre vissuto con la consapevolezza che la vita era un dono e che non andava sprecata. Ma l’ultima battaglia era un muro troppo alto da superare. Su questo striscione ci sono solo alcune tra un’infinità di parole che ci ricordano Greg e le abbiamo scritte per lasciarvi un messaggio: amate la vostra vita, apprezzate ogni singolo secondo che vi viene dato, fate più cose che potete, vivete come se la vita fosse una gara continua, affrontate con coraggio e forza ogni ostacolo che vi si pone davanti e non sprecate mai il vostro tempo. Greg di tempo ne ha avuto poco ma, per quanto poco, vi assicuriamo che l’ha vissuto al massimo”.

I compagni di classe (4 A CMB.CM e 4 B CMB.CBS)

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore