/ SPORT

Che tempo fa

Cerca nel web

SPORT | 11 febbraio 2019, 14:57

Pattinaggio artistico: A Novara la Gio.ca di Biella brilla d'oro

Pattinaggio artistico: A Novara la Gio.ca di Biella brilla d'oro

Pioggia di ori per la squadra biellese Gio.ca pattinaggio artistico di Biella sia per la gara di singolo di Annarita Paraggio che per coppia formata dalla biellese Lucrezia Recupero e dal novarese Massimo Rizzo alla gara provinciale FISR di pattinaggio artistico a rotelle che si è tenuta lo scorso fine settimana al palazzetto Celestino Sartorio di Novara.

La prima biellese a scendere in pista è stata la giovane Annarita Paraggio classe 2008, che è riuscita a vincere la tensione per la sua prima gara FISR, gestendo magistralmente la gara fin dall'inizio, ha eseguito perfettamente il suo disco di gara strappando al presidente di giuria addirittura un 7.9 che le ha permesso di ottenere il più alto punteggio della giornata oltre che a salire meritatamente sul gradino più altro del podio.

Primo oro di coppia anche per Lucrezia Recupero e Massimo Rizzo, i ragazzi è solo da quattro mesi che si allenano insieme perciò hanno dovuto fin da subito trovare un feeling di coppia e lavorare duramente sugli esercizi base proprio per potersi preparare al meglio per questa prima competizione federale, composta sia da esercizi obbligatori che dalla gara di libero, come però insegnano gli allenatori novaresi Michela Pellò e Luca Zanchetta, che seguono gli allenamenti della coppia, il lavoro paga sempre, infatti con grande soddisfazione per tutti sono riusciti a salire sul gradino più alto del podio e a staccare il lasciapassare per la fase regionale.

Mentre Massimo è ormai un veterano delle competizioni FIRS di coppia, per Lucrezia è stata la sua prima esperienza, ed è estramamente grata ai suoi allenatori per aver avuto fiducia in lei dandogli la possibilità di mettersi in gioco anche in queste competizioni. Sempre sul gradino più alto del podio sono salite anche atlete della sezione di Milano: le sorelle Di Clemente Carla e Giulia nella gara di libero, e De Gregorio Sara nella gara di obbligatori, oltre ad altri numerosi altri ottimi risultati. Sia Annarita che Lucrezia, sono ovviamente molto soddisfatte dei risultati ottenuti ed il duro lavoro di questi mesi le ha ripagate completamente: tutte le atlete agoniste della Gio.ca di Biella, si sono allenate anche durante le vacanze natalizie partecipando a due stage a Vigliano Biellese, nel quartier generale della società, ed uno a Novara con il tecnico della Gio.ca Enzo Salerno attualmente impegnato in Messico con la nazionale sudamericana in vista dei Campionati Mondiali di pattinaggio artistico che si terrano a luglio a Barcellona.

Enzo Salerno, tecnico di fama mondiale, oltre a perfezionare tecnica e salti riesce sempre ad infondere nelle ragazze la passione per questo sport oltre che a dare "la giusta carica" per affrontare la stagione agonistica, e, visti i primi risultati si può sicuramente affermare che, ancora una volta, è riuscito perettamente nel suo lavoro. Sia Alessia ed Emanuele Marelli, che che seguono gli allenamenti delle atlete biellesi, che i gaudenziani Michela Pellò e Luca Zanchetta sono molto soddisfatti dei risultati ottenuti dalle atlete oltre che dai notevoli miglioramenti raggiunti da tutte le ragazze; sono tutti allenatori molto esigenti che si aspettano sempre il massimo dai propri atleti, i loro metodi di allenamento, consentono però di arrivare alla gara sapendo di aver fatto tutto il possibile dando quindi grande sicurezza ai ragazzi per affrontare la pressione delle competizioni.

Marzo sarà un mese molto intenso per le biellesi della Gio.ca, che saranno impegnate in un trofeo interregionale che si terrà a Novara nei giorni 9 e 10 marzo e anche in occasione delle altre due date fissate per la gara societaria che come di consuetudine si terrà al Quanta Club ad Affori (Milano) dove per la prima volta quest'anno ci saranno società provenienti da Torino e da Riccione; tutti gli iscritti della Gio.ca Biella potranno partecipare, gli atleti più giovani si metteranno in gioco gareggiando e dimostrando così le varie difficoltà acquisite sulle otto ruote, mentre per le agoniste sarà un banco di prova in vista delle prossime gare regionali.

La gara societaria, oltre a dare alla possibilità anche a chi da poco tempo si è avvicinato a questo sport di mostrare le proprie capacità, è soprattutto un momento di aggregazione e di unione dove si consolidano le vecchie amicizie e se ne formano di nuove, proprio perchè per la Gio.ca è molto importante l'armonia di tutto il gruppo.

Comunicato stampa Gio.ca Biella g. c.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore