/ Basket

Che tempo fa

Cerca nel web

Basket | 11 febbraio 2019, 09:30

"Molto bene per 39 minuti. Malissimo nel finale"

Basket A2/ Coach Carrea commenta la gara vinta ieri dall'Edilol su Legnano

Michele Carrea

Coach Michele Carrea parla ai suoi ragazzi (foto Fighera)

"Molto contento per lo sforzo. Ma l’approccio non è stato il massimo, come in altre prove casalinghe. Ma ci sono anche gli avversari. E ci hanno messo in difficoltà. Ci siamo innervositi, non riuscendo a fare il nostro gioco. Può capitare - ha detto coach Carrea dell’Edilnol, ieri, in sala stampa -. Non abbiamo giocato il nostro basket. L’impatto di Thomas è stato evidente. Una partita complessa. Ma vorrei aggiungere: il ruolo di squadra che deve vincere è faticoso. E nella difficoltà della partita devo fare i complimenti ai ragazzi. Sono rimasti sempre lucidi. Massone dopo un primo un po' tentennante, ha poi fatto bene: un buon inserimento".

Quindi lo sfogo: "Quello che non è normale, invece, è il finale. Ci deve dare rabbia ed energia per lavorare meglio in palestra sui nei possessi finali, che definirei scellerati. Noi non siamo degli schiacciasassi. Chi lo pensa, non ha capito qualcosa. Giocare a punto a punto con Legnano ci sta. Non ci sta fare fallo a pochi secondi dalla fine e poi quel tipo di rimessa. E’ grave. Tutto quanto fatto di buono poteva essere vanificato. Voglio dire: molto bene per 39 minuti, non per uno... Attenzione: la responsabilità è della squadra. Non mi riferisco solo a Carl. Perché ricordo altri errori di altri giocatori in altre partite. Il mio è un discorso generale. Dobbiamo eliminare questo limite che riguarda tutti”.

"Abbiamo perso per un possesso - ha detto Alberto Mazzetti, allenatore di Legnano -. Alla squadra posso solo rimproverare di non essere pronta in tutti i momenti importanti della partita. Questa è l’ennesima partita persa sul filo del rasoio. Biella? Concreta. E’ rientrata sul finire del secondo quarto. Certo senza Thomas siamo stati bravi: non ci siamo mai disuniti. Abbiamo attaccato bene, trovando diversi protagonisti in attacco. Peccato il finale. Solo sfortuna? No solo. Ne abbiamo perse almeno quattro o cinque così. C’è per noi un problema di emotività. Sono dispiaciuto. Biella ha giocato una partita solida, come ci aspettavamo”.

Paolo La Bua

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore