/ Benessere e Salute

Che tempo fa

Cerca nel web

Benessere e Salute | 04 febbraio 2019, 07:40

2018 in crescita per l’Avis Coggiola, ecco tutte le iniziative del nuovo anno

A maggio, come da diversi anni, verrà organizzata la lezione di formazione a scuola, quest'anno dedicata alla donazione di plasmaferesi; infatti nel 2019 Avis Nazionale ha dato il via alla campagna comunicativa chiamata Gialloplasma.

avis coggiola

Anno positivo quello appena trascorso per Avis Coggiola: sia le donazioni che i donatori sono in crescita. Un risultato dell’ottimo lavoro svolto dal direttivo che negli ultimi anni ha ampliato la campagna di sensibilizzazione alla donazione tramite canali social e con iniziative mirate. Le sacche raccolte presso il Centro trasfusionale di Biella sono state 275 ( 250 di sangue e 25 di plasmaferesi ) + 22 rispetto al 2017, mentre i donatori iscritti sono stati 26 di cui 14 hanno effettuato la prima donazione entro fine 2018, per un totale di 160 donatori attivi, 5 in più dello scorso anno, mentre i donatori che hanno cessato l’attività sono stati 9.

Il sodalizio non vuole fermarsi e a fine gennaio ha stilato gli eventi e le iniziative per il 2019. Si partirà sabato 5 aprile in collaborazione con Ail e Fondazione Angelino per la raccolta fondi con le uova di cioccolato, mentre sabato 11 maggio in collaborazione con AIRC ci sarà la raccolta fondi con le azalee della ricerca. Sempre a maggio, come da diversi anni, verrà organizzata la lezione di formazione a scuola, quest'anno dedicata alla donazione di plasmaferesi; infatti nel 2019 Avis Nazionale ha dato il via alla campagna comunicativa chiamata Gialloplasma.

“Questa iniziativa – approfondiscono - vuole mettere a conoscenza e incentivare la donazione di plasmaferesi, cardine importante per risolvere e curare diverse patologie mediche quali le ustioni estese, le insufficienze epatiche, traumi, difetti della coagulazione e farmaci salvavita. La donazione di plasma si può effettuare ogni 30 giorni (la sua durata è di circa 35 minuti previa prenotazione chiamando la nostra sede o il Centro trasfusionale di Biella )”. Si prosegue con le iniziative e a luglio organizzata insieme ad Avis Trivero verrà proposta la gita a Gardaland, mentre a ottobre i volontari avisini saranno presenti alla festa della paletta di Coggiola. Il 1 novembre tradizionale castagnata avisina giunta alla 18esima edizione e a fine novembre la cena sociale.

“Facciamo una sorta di appello – spiegano -  e contiamo nel cuore delle persone nell’iscriversi e diventare donatori perché le emergenze non finiscono e tanti malati hanno bisogno di sangue per guarire, chiediamo ai giovani di entrare nel mondo Avis sia come donatori per salvaguardare la propria salute da rischi legati a malattie, alcol e droghe che oramai in tutto il mondo stanno mettendo a rischio la vita di tanti ragazzi, oppure come volontari, perché i giovani avisini della provincia tramite il gruppo Avis Giovani stanno stilando nuove ed interessanti iniziative. Quindi vi aspettiamo presso la nostra sede! Inoltre ringraziamo di cuore gli amici di Avis Trivero che ospitano gentilmente alcuni nostri donatori nel centro di raccolta presso la propria sede. Potete anche contattarci sui canali social quali Instagram e Facebook, scrivendo alla mail coggiola.comunale@avis.it o inviando un messaggio whatsapp al numero 346 6435661. Insieme possiamo diventare grandi e ricordate che, come dice il nostro slogan, il dolore più grande è togliersi il cerotto”.

Redazione g. c.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore