/ ATTUALITÀ

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | 19 gennaio 2019, 07:00

Uffici Enel di via Salvo d'Acquisto: per magia sono stati aperti il 18 gennaio FOTO

Gli uffici, come indicava il cartello esposto all'ingresso, dovevano riaprire prima il 15 gennaio poi il posticipo al 2 febbraio. Il 18 la sorpresa.

Uffici Enel di via Salvo d'Acquisto: per magia sono stati aperti il 18 gennaio FOTO

"Forse oggi è aperto, potrebbe, non so vado a vedere". Così sembra l'apertura di inizio anno degli uffici Enel di via Salvo d'Acquisto a Biella. Utenti sbalorditi, perplessi. I primi di gennaio un cartello indicava la chiusura degli uffici fino al 15 gennaio. E così è stato. Il giorno successivo è stato cambiato posticipato al 2 febbraio. Ma non è tutto. Questa mattina 18 gennaio, a sorpresa, ci siamo recati in via Salvo d'Acquisto e abbiamo notato gli uffici aperti al pubblico con alle 9 una decina di cittadini all'interno pronti a chiedere informazioni sulle bollette o altre problematiche. Per i biellesi soprattutto gli anziani il negozio di via Salvo d'Acquisto è un punto di riferimento importantissimo. Ma allora cosa sta succedendo? Solo un problema organizzativo sembrerebbe essere troppo riduttivo. La decisione di riaprire il 18 gennaio nono stante i cartelli fossero stati cambiati il giorno prima lascia presupporre ad un cambio repentino di programmazione.

Soddisfatto, naturalmente, l'onorevole Andrea Delmastro: è stata la sua telefonata a far riaprire il negozio questa mattina? Lasciamo il dubbio, fatto è che alle 9 ben una decina di pensionati chiedeva informazioni ai due sportelli aperti. Bene così. Sul futuro? Beh da mesi le gente vocifera una possibile chiusura della sede, cosa che se risultasse veritiera lascerebbe aperto il solo negozio di via La Marmora (strettamente commerciale) aprendo un punto interrogativo sulla possibile nuova destinazione di tutta la struttura. Dall'azienda è silenzio profondo, nessuno parla o sappia cosa stia succedendo realmente. Insomma nell'era dell'informazione è proprio l'informazione stessa a latitare. Ai cittadini non resta che attendere e sperare che anche i prossimi giorni gli uffici restino aperti. 

Fulvio Feraboli

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore