/ Casa Edilizia

Che tempo fa

Cerca nel web

Casa Edilizia | 17 gennaio 2019, 20:00

L'importanza di un magazzino ben ordinato

L'importanza di un magazzino ben ordinato

Chi lavora abitualmente in un magazzino lo sa bene: niente aiuta di più, nello svolgimento rapido ed efficiente del lavoro quotidiano, di uno spazio ben organizzato, pulito e ordinato. Solo se il magazzino è strutturato in maniera razionale, con le merci stoccate e catalogate in modo ordinato, infatti, i tempi di smaltimento degli ordini e le procedure di stoccaggio, inventario e catalogazione possono avvenire in tempi rapidi e senza intoppi. In questo modo la movimentazione dei vari articoli ci permetterà di stornare gli stock in entrata e in uscita celermente, con soddisfazione dei clienti e con un clima generale nell'ambiente di lavoro decisamente positivo. Se c'è un esperto nella razionalizzazione di un magazzino è Ractem, un'azienda leader nella produzione e progettazione di scaffalature metalliche di varie forme e dimensioni, perfette per le necessità del piccolo deposito come del megacentro di stoccaggio.

Ma, al di là di una scaffalatura moderna e solida, quali sono gli accorgimenti che possono aiutarci ad ottimizzare la struttura di un magazzino e migliorarne così l'efficienza? Ci sono alcuni modi, per farlo. Il primo è quello di assicurarsi di avere la migliore illuminazione diretta e indiretta possibili: in questo modo, infatti, il posizionamento della merce sugli scaffali sarà sempre visibile in modo chiaro, così da non avere angoli bui nei quali la merce "scompare" e non si trova, facendoci perdere tempo prezioso. Il problema dell'illuminazione è chiaramente maggiore nel caso di magazzini più antiquati, mentre quelli più moderni non dovrebbero averlo. Direttamente collegato a quello dell'illuminazione è il discorso del condizionamento d'aria. Oltre ad offrire un clima più salubre per tutti gli addetti, infatti, esso impedirà la formazione di polvere sui ripiani più alti o negli angoli meno battuti del nostro magazzino, contribuendo così a non deteriorare la merce.

Un'altra mossa vincente per un magazzino efficiente è la buona cura delle corsie tra gli scaffali: è necessario che siano sempre pulite e prive di detriti, resti di scatoloni rotti o pallett con o senza merce sopra. Questo perché dobbiamo considerare sempre la possibilità che un transpallett, quando non addirittura un muletto, debba percorrerle, e quindi è indispensabile che il percorso sia privo di ostacoli. Idealmente, la condizione migliore è che la corsia sia larga a sufficienza da permettere il passaggio di due muletti, ma ovviamente questo dipende dalla grandezza e dalle esigenze del magazzino.

Lo stoccaggio della merce sulle scaffalature, poi, è una vera e propria arte che necessita esperienza e qualche piccola astuzia. È bene sapere perfettamente come stivare gli articoli, in base alla frequenza di uscita. Colli contenenti merce che viene venduta solo in determinati periodi dell'anno, per esempio, possono tranquillamente essere posizionati più in alto, naturalmente se non sono troppo pesanti rispetto al resto della merce. L'equilibrio e la stabilità delle scaffalature, infatti, devono naturalmente sempre essere salvaguardati, onde evitare pericolosissimi (per le merci ma soprattutto per chi le movimenta) crolli. Un costante monitoraggio delle scaffalature è dunque altrettanto necessario, anche per questioni di sicurezza: sostituirle non appena si percepiscono segnali di cedimento eviterà in futuro guai. Oppure, la scelta di prodotti di prima qualità come quelli segnalati all'inizio di questo articolo vi toglierà parecchie possibili grane.

Efficienza, rapidità e buone condizioni di lavoro: avere un magazzino in perfetto stato non è una missione impossibile!

Informazione Pubblicitaria

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore