Elezioni Comune di Biella

 / Enogastronomia

Che tempo fa

Cerca nel web

Enogastronomia | 08 dicembre 2018, 08:00

Ricetta: Penne rigate con peperoni, crudo di Mazara e nocciole

Ricetta: Penne rigate con peperoni, crudo di Mazara e nocciole

Sempre un connubio perfetto, quello tra Terra e Mare.

Ricetta per 4 persone:

280/300 g. di pasta (ho scelto delle penne grosse rigate di Gragnano trafilate al bronzo)
100 g. Pecorino grattugiato
100 g. di latte
40 g. di nocciole tostate
8 gamberi crudi di mazara
2 peperoni grossi rossi
1 spicchio di aglio
8 foglioline di menta
sale, pepe e olio Q.B.

A forno già caldo a 200gradi  inforniamo i nostri peperoni tagliati a metà già lavati, puliti e li lasciamo per 35 muniti.

Con un coltello quindi li tagliamo a tocchetti medi, li frulliamo in un frullatore con uno spicchio di aglio e un goccio di olio.

Con l'aiuto di uno scolino filtriamo il tutto, mettendo da parte la crema che ricaviamo.

Prepariamo ora la nostra crema di pecorino:
mettiamo a bollire il latte, poi spegniamo  il fuoco e aggiungiamo il nostro pecorino grattugiato.
Con una frusta da cucina mescoliamo energicamente, creando così una crema.

Se risultasse un po' troppo liquida, aggiungiamo ancora del pecorino.

Mettiamo da parte la crema, conservandola al caldo.
(potete porla nel forno coprendola, ancora tiepido, dove avevamo cotto i nostri peperoni).

Puliamo i nostri gamberi sgusciandoli e pulendoli dal loro budellino.
Tagliamoli a tocchetti.

Mettiamo a bollire un litro di acqua in una pentola, gettiamo la nostra pasta e lasciamola bollire per 5/6  minuti.

Quindi la scoliamo e la facciamo saltare in una pentola larga e bassa con un goccio di olio e uno spicchio di aglio.
Continuiamo a cuocere la pasta aggiungendo poca acqua per volta.
A pasta al dente scoliamo.

Impiattiamo!

Mettiamo in ogni piatto la crema di peperone, aggiungiamo la pasta, versiamo la crema di formaggio, i tocchetti di crudo di gambero, le nocciole a pezzetti e qualche fogliolina di menta.

Giancarlo Lazzarini
Puoi seguire le mie ricette su Facebook al gruppo: https://www.facebook.com/groups/164900243916670/

Giancarlo Lazzarini

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore