/ COSTUME E SOCIETÀ

Che tempo fa

Cerca nel web

COSTUME E SOCIETÀ | giovedì 06 dicembre 2018, 17:07

Insieme per la lotta contro ai tumori, raccolti 4mila euro alla Cena di Gala di Lilt FOTOGALLERY

I fondi saranno destinati a sostegno delle attività di Esercizio Fisico Adattato di Spazio LILT

Foto Giuliano Fighera/Lilt Biella

Foto Giuliano Fighera/Lilt Biella

Lo scorso venerdì 30 novembre si è svolta, alla Tenuta Castello di Cerrione, la Cena di Gala per LILT Biella organizzata da Maio Group in collaborazione con Tenuta Golf Club – Castello di Cerrione, Number One Servizi Tecnici di Massimo Ariatta, Pasticceria Pavesi e Floral Designer di Christian Canterino di Biella.

La Cena di Gala è un appuntamento diventato ormai una tradizione, un evento solidale straordinario. Un’occasione che però non potrebbe essere realizzata se cinque aziende biellesi non avessero deciso di unirsi per sostenere insieme la lotta contro i tumori. Un’unione che nasce dalla volontà di impegnarsi per la propria comunità e che, a sua volta, genera solidarietà. Durante la cena sono stati infatti raccolti circa 4mila euro che saranno destinati al sostegno delle attività di Esercizio Fisico Adattato del Centro Oncologico Multifunzionale Biellese Spazio LILT.

Durante la serata, allietata da tre dei comici di Zelig, è stata assegnata a Massimo Maio Fondatore e Titolare con il fratello Alessandro di Maio Group, una pergamena come riconoscimento per tutte le attività che questa realtà imprenditoriale biellese realizza per LILT Biella, per la sua vicinanza alle attività di LILT, e per l’impegno nella promozione della cultura della prevenzione.
Presente alla serata anche una delegazione del Gruppo Motociclistico Ursis B. dei Protectors Law Enforcement Motorcycle Club, il cui ex presidente Vincenzo Vaccaro (Polizia di Stato) ha riferito che in questi anni il gruppo ha contribuito anche con piccole dosi e con una assidua presenza agli eventi e ai progetti di Lilt.

A fare gli onori di casa Mauro Valentini, presidente di LILT Biella che ha tracciato gli obiettivi futuri dell’associazione. Sia quelli più vicini, come le 10mila visite di prevenzione previste per il 2019, che quelli più a medio e lungo termine. “La società in cui viviamo – ha commentato il presidente – è una società che, sempre più conosce l’incremento dell’età media della popolazione con il conseguente aumento delle malattie cronico-degenerative. Un aumento a cui, purtroppo, corrisponde anche un incremento delle fasce di disagio e povertà che non permette a molte persone di poter ricevere le cure necessarie per stare bene. Creare reti e legami è proprio delle realtà del Terzo Settore. Così come creare progetti di valore che, se sostenuti dalle aziende, possono fare la differenza. Per il territorio, per tutta la comunità”.

Redazione B.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore