/ CRONACA

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | mercoledì 05 dicembre 2018, 12:37

Dall'Albania a Biella per il divorzio: tensione fuori dal tribunale, fuga e arresto

Espulso per violenza alla moglie, l'albanese appositamente rientra in Italia da irregolare. Non ha mai accettato la situazione. Inseguito e arrestato dalla polizia.

Foto di repertorio

Foto di repertorio

Ha saputo dell'udienza di divorzio ed è arrivato a Biella appositamente nonostante sia gravato da divieto di avvicinamento alla donna e rientro in Italia. Momenti di caos questa mattina nelle stanze del tribunale di Biella. Era stato espulso per precedenti violenze nei confronti della moglie e della famiglia; a quel punto la richiesta di separazione della donna, una situazione mai accettata dal marito. Trascorso il periodo di legge, questa mattina era in programma in tribunale, l'udienza per il divorzio. L'uomo, 41enne albanese, venuto a conoscenza del fatto e sfidando i controlli di frontiera, è arrivato appositamente a Biella nel tentativo di presentarsi negli uffici di via Palazzo di Giustizia da irregolare perchè gravato da divieto di reingresso in Italia. L'uomo però è stato intercettato dagli uomini della squadra mobile in via Marconi. A quel punto è scappato in direzione via Italia. E' nato così un piccolo inseguimento durante il quale diversi agenti delle volanti e della squadra mobile della questura di Biella sono riuscite a bloccarlo poco distante. Il 41enne è stato così arrestato e trasferito negli uffici della questura. L'amico sarebbe stato subito rilasciato. 

Fulvio Feraboli

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore