/ COSTUME E SOCIETÀ

Che tempo fa

Cerca nel web

COSTUME E SOCIETÀ | giovedì 11 ottobre 2018, 07:20

In rete per la valorizzazione della Riserva Naturale della Bessa

In rete per la valorizzazione della Riserva Naturale della Bessa

Uno degli obiettivi prioritari dell’Ente è la valorizzazione dei ben 16 siti in gestione tra cui la Riserva Naturale della Bessa, patrimonio straordinario dal punto di vista naturalistico e culturale che occupa il sito delle antiche Victimularum Aurifodinae, il giacimento aurifero sfruttato in età romana che si è rinaturalizzato in modo spontaneo diventando una riserva di grande pregio naturalistico.

Tali giornate costituiranno un passo iniziale atto a coinvolgere la popolazione locale nei processi di conoscenza del patrimonio culturale attraverso la predisposizione di specifici percorsi di visita e di favorire la valorizzazione delle evidenze archeologiche delle aree protette del quadrante nord orientale piemontese. In occasione dell'ormai consolidata iniziativa "Vermogno Vive", l’Ente di gestione delle aree protette del Ticino e del Lago Maggiore ha sottoscritto una convezione per la valorizzazione della Riserva Naturale della Bessa con le associazioni del territorio: Vermogno Vive, Il Museo dell’oro e della Bessa, Pro Loco di Borriana, di Cerrione, di Mongrando, di Zubiena Ecomuseo Valle Elvo –, l’Associazione Famiglie della Serra e l’associazione 'L Pais 'd Mongrand Finalità della convezione sono la valorizzazione del sito, l’informazione, l’accoglienza turistica, l’attività di informazione e sensibilizzazione per lo sviluppo della fruizione, l’attività di scambio sociale e culturale, la promozione e l’organizzazione di iniziative per la conoscenza e la valorizzazione paesaggistica, urbanistica e ambientale della località, la promozione iniziative di sviluppo compatibile con l'ambiente favorendo le attività produttive e di fruizione che realizzino una equilibrata integrazione delle attività umane con la conservazione degli ecosistemi naturali. Al via quindi la programmazione dei prossimi eventi con un piano di manutenzione mirato.

Il presidente dell’Ente Adriano Fontaneto ha spiegato come “Uno degli obiettivi prioritari dell’Ente è la valorizzazione dei ben 16 siti in gestione tra cui la Riserva Naturale della Bessa, patrimonio straordinario dal punto di vista naturalistico e culturale che occupa il sito delle antiche Victimularum Aurifodinae, il giacimento aurifero sfruttato in età romana che si è rinaturalizzato in modo spontaneo diventando una riserva di grande pregio naturalistico. Oggi posiamo la base di una collaborazione che auspichiamo sia proficua e duratura negli anni ”.

Soddisfatto anche il Consigliere dell’Ente Paolo Seitone “l’impegno profuso in questo mandato ,anche se la delega attribuitami dal Presidente è per l’agricoltura, e quello di non dimenticare le nostre aree naturali cercando di valorizzarle con le poche risorse  a disposizione ,coinvolgendo le associazioni del territorio che si sono rese disponibili per una collaborazione sulla promozione di luoghi naturalistici ove la storia di millenni a volte è poco conosciuta e trovando in questo accordo la sinergia di intenti comune mi rende molto soddisfatto”.

Comunicato stampa Ente Bessa - l.l.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore