/ Casa Edilizia

Che tempo fa

Cerca nel web

Casa Edilizia | giovedì 04 ottobre 2018, 15:28

L’azienda biellese Ramella Graniti a Verona per “Marmomac” FOTOGALLERY

L’azienda biellese Ramella Graniti a Verona per “Marmomac” FOTOGALLERY

Si è conclusa sabato 29 settembre l’edizione 2018 di Marmomac. “Anche questa edizione – commenta Maurizio Danese, presidente di Veronafiere – ha raggiunto l’obiettivo di fornire alla filiera della pietra naturale mondiale lo strumento più efficace per il proprio sviluppo. Merito della capacità nel promuovere un comparto manifatturiero attraverso creatività, cultura e innovazione. Strategica l’intuizione di unire alla parte b2b della fiera, il mondo dell’architettura, del design, dell’arte e dei brand del lusso, per valorizzazione le potenzialità funzionali ed estetiche del marmo. Si tratta di un concetto che a Marmomac trova la sua sintesi in ‘The Italian Stone Theatre’, il padiglione che racconta l’interazione tra pietra naturale e tecnologie di lavorazione italiane, grazie a installazioni d’avanguardia di famosi progettisti internazionali”.

 

In abbinamento a Manuel Gargano, designer di fama internazionale, Ramella Graniti ha presentato “Abside”, una vasca da bagno ed una parete per doccia in Pietra di Luserna. Un elemento d’arredo ispirato alle chiese medievali, dalle linee sobrie e pulite che racchiudono un luogo contemplativo e meditativo in cui rifugiarsi. Insieme alle altre opere esposte nel padiglione 1 “The Italian Stone Theatre”, Abside ha contribuito al successo della mostra “Liquido, solido, litico” e alla diffusione del Made in Italy, sempre più ricercato ed apprezzato in tutto il mondo.

Nello stand aziendale Ramella Graniti invece, ha riscosso grande interesse “Sfioro”, l’innovativa griglia modulare per piscine e SPA, interamente personalizzabile in dimensioni, finiture e materiali.
Come nelle scorse edizioni, Marmomac testimonia che le opportunità offerte dalla pietra di modellare edifici e oggetti d’arredo vengono oggi potenziate dall’incontro tra la disponibilità di macchinari tecnologici e le intuizioni creative di architetti e designer.

I.P.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore