/ SPORT

Che tempo fa

Cerca nel web

SPORT | venerdì 14 settembre 2018, 12:24

Tot Dret finito per Alberto Monticone: "Ho pensato di ritirarmi, poi..."

Tot Dret finito per Alberto Monticone: "Ho pensato di ritirarmi, poi..."

Ci sono volute 41 ore ma, alla fine, Alberto Monticone ce l'ha fatta. Lui è uno dei biellesi che hanno portato a termine il Tot Dret, la corsa che si affianca al più duro e affascinante trail al mondo: il Tor des Géants. 130 chilometri e 12 mila metri di dislivello positivo con partenza da Gressoney e arrivo a Courmayeur che il vice sindaco di Sordevolo e direttore tecnico della Nazionale di Kl (Kilometro lanciato) ha percorso per la prima volta: "Avevo finito il Tor nel 2013 mentre nel 2014 non l'avevo completato a causa di una tendinite. Devo ammettere che questa volta è stata la gara più difficile - afferma Monticone a Newsbiella - perchè dopo un buon inizio ho sofferto di problemi allo stomaco che non mi consentivano di mangiare quasi niente. Ho dovuto rallentare, la seconda notte è stata dura perchè pensavo di ritirarmi. Invece grazie a qualche telefonata speciale e ascoltando le voci a me più vicine sono riuscito a finirlo". 

Per Monticone un ottimo 83mo posto finale: "L'organizzazione è stata perfetta - sottolinea - hanno fatto bene a spostare di un giorno l'evento così da non essere nel bel mezzo del Tor". L'incontro con alcuni dei runner impegnati nel massacrante ultratrail c'è stato: "Sul Malatrà ho corso a fianco della terza donna all'arrivo, Scilla Tonetti, mentre ieri ho praticamente tirato su un concorrente che stava faticando. Per fortuna ho concluso meglio del previsto e oggi posso pensare al meritato riposo". 

l.l.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore