/ AL DIRETTORE

Che tempo fa

Cerca nel web

AL DIRETTORE | venerdì 14 settembre 2018, 11:06

"Mancanza di programmazione della giunta Corradino", la lettera di Sergio Pelosi

"Mancanza di programmazione della giunta Corradino", la lettera di Sergio Pelosi

Riceviamo e pubblichiamo

"Non voglio entrare nelle polemiche che in questi giorni si sentono in giro per la città di Cossato in merito ai lavori di asfaltatura iniziati l’11 settembre. Le asfaltature sono cosa buona, specie in una situazione di totale degrado delle strade come non si era mai visto prima. Buchi, rattoppi ed ancora buchi ormai erano diventati una situazione di ordinario disordine. Detto questo, però, qualche considerazione va fatta. I lavori pubblici, che per loro natura sono fatti su aree pubbliche, sono senza dubbio causa di qualche disagio, specie se fatti su strade frequentate. La domanda è: perché si è scelto di far partire questi lavori proprio nella settimana peggiore per il traffico cittadino, quando cioè si riaprono le scuole? Purtroppo la risposta esiste ed è l’obiezione che è sempre stata rivolta al Sindaco Corradino ed alla sua Giunta: programmazione, ovvero,in questo caso, la mancanza di programmazione. Capisco che questa Amministrazione all’ascolto di questa parola entra in profonda crisi anafilattica, gli manca il respiro, si perde, ma è necessaria per evitare che i problemi, che comunque si creano, vadano ad ampliarsi.

Programmare in questo caso avrebbe significato: 1) Predisporre per tempo il bilancio in modo da rendere possibile la spesa; 2) Avviare per tempo le procedure di progettazione ed appalto delle opere in modo da approntare l’iter amministrativo; 3) Indire il bando con largo anticipo in modo da poter assegnare i lavori alla ditta vincitrice entro la fine dell’anno scolastico; 4) Far partire i lavori al massimo entro il mese di luglio per poterli concludere prima delle ferie di agosto. In buona sostanza, significa metterci un po’ d’impegno nel pensare alle cose da fare. La Giunta Corradino invece ha abituato i suoi cittadini agli annunci, alle cose estemporanee ed a trovare, in ogni caso, un colpevole sul quale far ricadere ritardi ed inadeguatezze (basti pensare al tetto della scuola Aglietti o al pavimento scivoloso del Mercato Coperto).

Cari Cossatesi avete dato a Corradino ed ai suoi il potere di governarvi per dieci lunghi anni e tra poco sarete chiamati ad eleggere di nuovo un sindaco ed una nuova amministrazione. Il vostro verdetto sarà inappellabile, ma è vostro dovere scegliere con cura affinché la nuova amministrazione possa effettivamente lavorare nell’interesse dei cittadini e programmare con attenzione ed intelligenza il futuro di Cossato. C’è di mezzo la qualità della vita di ciascuno di noi".

Sergio Pelosi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore