/ ATTUALITÀ

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | venerdì 10 agosto 2018, 07:00

Viverone "salvato" dal turismo straniero: "Necessario aumentare la qualità dei servizi"

Foto di repertorio

Foto di repertorio

Una stagione turistica positiva frutto, in particolare, della presenza di numerosi stranieri che decidono di trascorrere le vacanze al lago di Viverone. Complice il bel tempo del mese di luglio, e in attesa di conoscere i dati del mese di agosto, l'estate viveronese si conferma in ascesa grazie ai turisti provenienti da diversi paesi europei. "Dal nord Europa, Francia e Olanda soprattutto, gli operatori dunque sono discretamente soddisfatti - spiega il vicesindaco Giovanni Monti a Newsbiella - oltre al turismo tradizionale c’è anche quello slow, legato per esempio alla via Francigena, con discreta presenza. Inoltre si sta riscoprendo il lago grazie a corsi di vela e al turismo legato alla sentieristica anche se tradizionalmente è distribuito sui 365 giorni. Diciamo che i migliori anni dal punto di vista turistico sono stati a metà Duemila, dove si registrava una massiccia presenza e c’era un altro tipo di turismo. Questo è più mirato, per tanti c'è il "mordi e fuggi" o il turismo della "movida" con i suoi pro e i suoi contro". Non mancano i problemi: "Abbiamo bisogno che alcuni operatori facciano uno sforzo per migliorare la qualità perchè chi punta su questo aspetto è decisamente più premiato. Deve crescere molto la mentalità imprenditoriale turistica perché il turismo si sviluppa e cresce solo se siamo in grado di offrire una proposta qualitativa e diversificata su vari settori. Non sempre siamo all’altezza, e questo lo dico purtroppo parlando negativamente anche del mio Comune che deve fare i conti con bilanci e investimenti".

La concentrazione turistica si avverte meno durante la settimana come spiegano dall'Info Point sul lungolago: "Le piscine stanno lavorando bene - spiegano - anche se la partenza è stata brutta a causa del tempo. Ci auguriamo che la qualità a Viverone aumenti per avere una clientela di un certo livello. Noi proponiamo diverse manifestazioni durante l'anno nel tentativo di coinvolgere varie tipologie come giovani, anziani o famiglie. Il 16 agosto ci sarà il clou con i fuochi d'artificio". Per Tullio Zola, dell'Hotel Marina, a Viverone il turismo non manca: "Ci fosse qualche locale in più sarebbe meglio - afferma a Newsbiella - noi stiamo andando abbastanza bene. Siamo stati un po' dimenticati negli ultimi anni, forse è necessario aumentare il servizio qualitativo da parte di tutti". 

"Campeggi e villaggi sono pieni di stranieri che amano fare il bagno nel lago - spiegano i responsabili delle gite in battello - a giugno e luglio abbiamo lavorato bene, poi il gran caldo ha fatto allontanare un po' di persone".

l.l.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore