/ ECONOMIA

Che tempo fa

Cerca nel web

ECONOMIA | sabato 14 luglio 2018, 09:00

Camera di Commercio: Il cassetto digitale dell'imprenditore compie un anno di vita

Il portale camerale impresa.italia.it, che oltre 100mila imprenditori stanno già utilizzando, permette di accedere gratuitamente alle informazioni ufficiali sulla propria azienda depositate in Camera di Commercio

Foto di repertorio

Foto di repertorio

Festeggia il suo primo anno di vita impresa.italia.it, il cassetto digitale dell’imprenditore, un servizio, realizzato da InfoCamere per conto del sistema camerale, grazie al quale ognuno dei circa 10 milioni di imprenditori e amministratori di imprese del nostro Paese ha la possibilità di accedere gratuitamente, anche da smartphone o tablet, alle informazioni ufficiali sulla propria azienda depositate nel Registro delle Imprese, in modo facile, sicuro e veloce.

Un anniversario festeggiato insieme ai 100mila imprenditori italiani che ad oggi hanno già aperto il cassetto digitale della propria azienda dalla piattaforma impresa.italia.it. Tra di essi, vi sono gli oltre 7.500 imprenditori piemontesi, che comprendono anche i 261 biellesi e 183 vercellesi.

I documenti accessibili vanno dalla certificazione d’impresa (la visura camerale, già tradotta anche in inglese) alle informazioni su certificazioni biologiche e rating di legalità; dallo statuto al bilancio, fino alle pratiche inviate allo Sportello Unico delle Attività Produttive (SUAP) del Comune in cui ha sede l’impresa. E prossimamente - per chi utilizza il sistema gratuito delle Camere di Commercio fatturaelettronica.infocamere.it - anche le fatture elettroniche che ha emesso.

"Oggi se l’impresa non è digitale semplicemente ‘non è’ impresa e rischia di rimanere fuori dal circuito della creazione di valore e di lavoro – dice il Presidente della Camera di Commercio di Biella e Vercelli, Alessandro Ciccioni - Per affrontare il mercato bisogna utilizzare strumenti veloci e semplici, proprio come il servizio impresa.italia.it, che le Camere di commercio hanno lanciato un anno fa a costo zero per le aziende. Gli oltre 100mila imprenditori che hanno già colto questa opportunità sono l’avanguardia del Paese, ma è necessario che questa platea si ampli sempre di più. Per questo gli enti camerali sono impegnati quotidianamente in un lavoro capillare di alfabetizzazione digitale sui territori, una condizione che sappiamo ormai essere imprescindibile per lo sviluppo”.

La piattaforma è stata pensata secondo il criterio “mobile first” e realizzata seguendo appieno le line guida dell’AgID per offrire un’esperienza semplice e sicura per ogni utente. Si configura come un vero e proprio ‘cassetto digitale’ in cui l’imprenditore ha sempre a portata di mano l’identikit digitale della propria impresa, da condividere in modo semplice e intuitivo con partner, clienti, fornitori, banche e professionisti. Ma anche per inviarli alla Pubblica Amministrazione per partecipare a gare o bandi (anche internazionali, visto che tra i documenti disponibili c’è la visura dell’impresa già tradotta in inglese).

Per accedere ad impresa.italia.it è sufficiente essere in possesso delle identità digitali che consentono di identificare il cittadino-imprenditore: lo SPID (il Sistema Pubblico di identità digitale), o la CNS (la Carta Nazionale dei Servizi).

Nelle prossime settimane il sistema camerale avvierà una serie di iniziative di comunicazione per cercare di fare arrivare l'informazione nel modo più capillare possibile, utilizzando i social network, l'e-mail e altri canali. Nelle varie sedi delle Camere di Commercio verranno inoltre organizzati momenti formativi dedicati a impresa.italia.it e agli altri servizi digitali messi a disposizione delle aziende.

c.s. Camera di Commercio Biella Vercelli - a.b.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore