/ SPORT

Che tempo fa

Cerca nel web

SPORT | mercoledì 11 luglio 2018, 16:50

Nuovi arrivi al Biella Rugby: Ufficiali Granieri e Leveratto

Nuovi arrivi al Biella Rugby: Ufficiali Granieri e Leveratto

Giorgio Granieri, pilone destro e Gabriele Leveratto, estremo, rinforzeranno le fila di Edilnol Brc nella prossima stagione sportiva. Giorgio Granieri, classe 2000, proveniente dall’Accademia Federale di Milano, cresciuto rugbisticamente a Gattico, ha proseguito la carriera sotto l’ala protettrice della Fir che lo ha voluto prima in tutte le Selezioni giovanili, poi all’Accademia di Torino e confermato a Milano in seguito alla riforma. Con la maglia della Nazionale U17 ha partecipato ad un tour in Francia, con quella della U18, è sceso in campo a Badia Polesine nella partita, vinta dall’Italia, giocata contro la Francia lo scorso febbraio.

Iscritto all’Istituto Professionale di Borgosesia, si augura di riuscire, finalmente a conciliare la vita professionale con quella scolastica: “Dopo tanto tempo passato lontano da casa, sentivo la necessità di avvicinarmi e ritornare a condurre una vita normale. Quelli trascorsi in Accademia sono stati anni sicuramente affascinanti, ma anche molto duri. Ho scelto Biella perché mi permetterà di continuare a giocare ad un alto livello e considerata l’esperienza dei tecnici che si dedicheranno a noi, di continuare a crescere tecnicamente”.

Gabriele Leveratto, estremo e piazzatore di Genova, era approdato alla Serie A con il Cus della sua città dopo due anni di formazione all’Accademia di Torino ed uno alla Francescato quando questa aveva ancora sede a Parma. Ha vestito la maglia della Nazionale in Under 17, 18 e 20 di rugby a 15. Nel 2014, ha giocato l’Europeo 7’s U18 a Vichy ed è reduce dal Roma Seven di giugno giocato con la Nazionale maggiore. “Ho scelto di venire a Biella”, spiega Leveratto, “perché ritengo sia una delle società più solide esistenti in Italia, me lo confermano ex compagni di Accademia come Incarbone, Daniele Grosso e Davide Coda Zabetta, mi sembra un buon punto da cui ripartire. Trovo anche particolarmente eccitante giocare in un club al primo anno di A, considerata la mia esperienza in categoria, penso di poter dare un buon contributo a tutta la squadra, o almeno me lo auguro”.

Corrado Musso, direttore sportivo di Edilnol Brc: “Leveratto è stato il primo nuovo innesto per la prossima stagione, è un ragazzo che ha tantissimo potenziale, in grado di esprimere una velocità superiore alla media. Siamo davvero contenti di averlo a Biella, speriamo riesca a fare bene. È già venuto ai campi per sottoporsi ad una serie di test e ricevere una tabella di allenamento personalizzato, poi tornerà il 20 agosto per la ripresa delle attività. Sarà a Biella con un progetto di rugby e lavoro e per questo, devo ringraziare i nostri sponsor che ci permettono di coinvolgere ragazzi meritevoli, non solo dal punto di vista rugbistico. Granieri invece è un ragazzo giovanissimo del nostro vicinato, è un 2000 e per questo potrà giocare anche in Under 18. Si sta già allenando con la prima squadra. È una prima linea, per questo è merce rara. Speriamo possa crescere ancora, è giovane, ha un grandissimo potenziale, non vediamo l’ora di vederlo sul campo con i più piccoli, ma sicuramente anche con i più grandi”.

Aldo Birchall head coach Edilnol Brc: “Abbiamo cercato a lungo un giocatore con le caratteristiche di Leveratto, in grado di giocare all’ala o come estremo, per fortuna lo abbiamo trovato e lui ha accettato di giocare con noi. Ha un passato importante e ha maturato grande esperienza. Ha una velocità impressionante, dimostrata ai test, inutile dire che da lui ci aspettiamo molto e, sono sicuro, ci permetterà inedite soluzioni in attacco. Granieri invece è un ragazzo molto giovane, ma altrettanto interessante. Si è comportato molto bene in Accademia, tanto da essere stato convocato in occasione di due importanti test con la Nazionale di categoria. È un pilone destro, un ruolo molto ricercato, oltre a questo, la sua giovane età lo rende idoneo a giocare, all’occorrenza, anche con la Under 18. Un grande potenziale a cui daremo tutto il tempo necessario per crescere”.  

c. s. g. c.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore