/ Basso Biellese

Che tempo fa

Cerca nel web

Basso Biellese | mercoledì 11 luglio 2018, 09:55

Cavaglià: Vietato il prelievo dell'acqua pubblica per scopi non domestici

E' in vigore dal 2 luglio scorso il divieto assoluto di prelievo di acqua dalla rete idrica pubblica per scopi non domestici ad esclusivo uso individuale. Questo è quanto ha ordinato il Sindaco di Cavaglià, Giancarlo Borsoi, per scongiurare la possibile diminuzione delle portate giornaliere di approvvigionamento di acqua potabile, a causa degli aumentati consumi, e della situazione di crisi idrica dei pozzi comunali.

L'Amministrazione Borsoi ha considerato che la stagione estiva impone il rigoroso contenimento dell'utilizzo dell'acqua, concentrandolo solo sulle vere necessità della cittadinanza e del comparto produttivo, con esclusione degli usi individuali non domestici, quali irrigazioni di orti e giardini, lavaggio di automezzi compresi quelli agricoli, ad eccezione dei lavaggi effettuati in forma commerciale.

Il divieto resterà valido fino a revoca, tutti i giorni con fascia oraria 0-24, con previsione di sanzione amministrativa pecuniaria per i trasgressori (da un minimo di 25 ad un massimo di 500 Euro).

Alessandro Bozzonetti

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore