/ ATTUALITÀ

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | giovedì 14 giugno 2018, 17:14

Discarica Brianco, scontro Provincia-Salussola. Il Comitato del No: "Progetto è diventato surreale"

Un confronto tecnico di tre ore con finale burrascoso alla conferenza dei servizi avvenuta stamane, 13 giugno, in Provincia sul progetto della discarica di amianto al Brianco di Salussola a cui hanno partecipato anche i rappresentanti dei Comuni confinanti. Acqua & Sole, la società proponente dell'impianto, avrà 30 giorni di tempo dalla pubblicazione di un documento ufficiale a firma Provincia di Biella per decidere come procedere per poi poter chiedere una sospensiva (che può durare fino a 180 giorni). Saranno però necessarie ulteriori integrazioni oltre a rispondere alle nuove osservazioni della Provincia di Vercelli sulla manutenzione dell'eventuale strada di accesso. Al termine dura reazione del sindaco di Salussola, Carlo Cabrio, ad una lettera di Emanuele Ramella Pralungo (oggi assente, ndr) sulla necessità di recepire il piano paesaggistico. "Ha scritto che se la discarica si farà sarà solo colpa del Comune, è un'azione scorretta".

IL SINDACO - Finito nel mirino degli ambientalisti, Cabrio risponde così: "Il Comitato anti discarica fa il suo mestiere, è giusto far valere le proprie ragioni. Il comune ha fatto due delibere, una di diniego e l'altra in cui abbiamo espresso contrarietà al cambio di destinazione urbanistica. Se l'azienda ha i requisiti le daranno le autorizzazioni altrimenti non se ne farà nulla. Certo è che la politica è contraria".

IL COMITATO - Per Simonetta Magnone, di Salussola Ambiente è futuro, si tratta di un progetto diventato ormai "surreale": "Dalle 120 pagine di relazione della Commissione d'inchiesta sono state evidenziate molte perplessità - ha sottolineato - ci sono diversi punti di incoerenza a cominciare dai piani di smaltimento dell'amianto. Le integrazioni richieste sono corpose e stravolgono l'intero assetto. Ci chiediamo, inoltre, come farà la società proponente a progettare, come previsto, un'area di compensazione ambientale di fianco alla discarica? Difficile fare previsioni, secondo noi proveranno comunque a costruire l'impianto, noi resteremo dalla parte dei cittadini e della salvaguardia ambientale e agricola".

 

l.l.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore