/ ATTUALITÀ

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | mercoledì 13 giugno 2018, 07:00

Aquarius: più di mille in piazza Castello a Torino per protestare contro il governo

Chiamparino: "Usano linguaggio violento senza risolvere problema"

Più di un migliaio di persone si sono ritrovate ieri, 12 giugno, in piazza Castello a Torino, di fronte alla sede della prefettura, per partecipare al presidio "Aprire i porti", organizzato contro la decisione del Ministero dell'Interno di vietare l'attracco in Sicilia della nave Aquarius, con a bordo centinaia di migranti salpati dalla Libia.

In piazza, tra gli altri, il presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino. "Qualche anno fa ricordo l'operazione Mare nostrum che salvò la vita a molte persone, nella storia dell'Aquarius invece c'è solo violenza verbale, un linguaggio che mi preoccupa. Nessuno ha mai detto che non servano politiche di accoglienza, ma in questo modo si sposta il problema senza risolverlo".

Per la segretaria di Cgil Torino Enrica Valfrè "se si vuole trattare con l'Europa si fanno i negoziati, non si usano le persone che fuggono dalla loro terra perchè in cerca di un futuro migliore".

Dal nostro corrispondente di Torino

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore