/ Newsbiella Young

Che tempo fa

Cerca nel web

Newsbiella Young | domenica 10 giugno 2018, 09:53

Liceo “Avogadro” - I racconti di Canterbury di Chaucer in video

Negli ultimi giorni di scuola, spesso dedicati all’ozio o, all’opposto, ad intensivi tour de force di interrogazioni e improbabili recuperi, alcune classi terze del corso Scientifico del Liceo “Avogadro” sono state impegnate in un progetto più costruttivo e decisamente ambizioso: una versione filmata in lingua inglese di alcune delle novelle dei Canterbury Tales di Chaucer. Una volta ultimato, il video coinvolgerà un’ottantina di studenti nell’adattamento di almeno sei dei racconti originali, per ciascuno dei quali, nello svolgimento della normale attività didattica per lo studio della letteratura inglese, è stata redatta un’apposita sceneggiatura.

Martedì 5 gli studenti della classe 3E, supportati negli aspetti didattici dalla prof.ssa Daniele Francese, accompagnati on location dal coordinatore delle attività video della scuola, Riccardo Quaglia, ma diretti da uno studente, Gabriele Blotto, hanno ambientato in suggestivi scorci del Piazzo alcune sequenze della novella di Prudence e Melibee (con tanto di finte pugnalate inferte da temibili sicari in uno dei giardini pubblici della città alta). Giovedì mattina, poi, la 3D, con l’insegnante di inglese Anna Pisani, coadiuvata dalla pignoleria del solito Riccardo Quaglia, ha girato presso il castello del Brich di Zumaglia la propria versione della novella della Donna di Bath. Un ringraziamento particolare, in questo secondo caso, va a Veronica Rocca e Paolo Zanone di A.R.S. Teatrando che hanno messo a disposizione la struttura per tutte le necessità, e a Stefania Sartori che ha fornito molti degli splendidi costumi utilizzati.

L’inclemenza del tempo ha costretto a rimandare altre sessioni di riprese già programmate, che dovranno slittare a settembre, senza però che l’obiettivo finale venga mancato.

Liceo Avogadro Biella

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore