/ CRONACA

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | lunedì 16 aprile 2018, 10:58

Anche un biellese viene truffato dalla concessionaria “fantasma” di Padova, denunciato uno degli autori

Foto di repertorio

Foto di repertorio

Trova a prezzi vantaggiosi l’auto perfetta ma viene truffato. Vittima del raggiro un uomo di 38 anni di Crevacuore che, nei mesi scorsi, aveva preso contatti con una concessionaria fittizia di Padova, Auto Più, perdendo una cifra di circa 8mila euro. Secondo le testimonianze raccolte dai militari dell’Arma, l’uomo visitava, nel gennaio scorso, un sito specifico di auto usate (Auto Scout 24) e rimaneva colpito dai prezzi vantaggiosi proposti da una  concessionaria veneta: in particolare un Audi Q5 valutata in 39mila euro.

Dopo aver preso contatto con i referenti e visitato di persona il rivenditore fornito di veicoli di lusso e di grossa cilindrata, l’uomo firmava un contratto di acquisto versando una prima caparra di quasi 8mila euro. Secondo il responsabile il mezzo, non disponibile in salone, sarebbe dovuto arrivare nella metà di febbraio proveniente dalla Germania. Le settimane trascorrono ma notizie dell’auto non giungono, fino alla scoperta dell’amara verità: il sito di annunci online sparisce e i referenti diventano irreperibili.

Inevitabile, quindi, la denuncia ai Carabinieri che, attraverso meticolose indagini, hanno permesso di identificare uno dei responsabili: Paolo C., 49 anni e residente in Veneto, con alle spalle circa 30 truffe di questo genere. Oltre al biellese, sarebbero rimaste vittime circa 70 famiglie italiane. Per lui è scattata la denuncia per truffa aggravata mentre proseguono gli accertamenti per risalire ai suoi complici.

g. c.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore