/ ATTUALITÀ

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | domenica 15 aprile 2018, 20:12

Pralungo: Tanto pubblico e commozione a “Una rosa per Erika” FOTOGALLERY

Foto di Giuliano Fighera

Pralungo e il Biellese riunito nel ricordo di Erika. Grande partecipazione e profonda commozione hanno accompagnato la due giorni di “Una rosa per Erika”, manifestazione promossa da alcuni amici della sfortunata ragazza e coordinata dal Comune di Pralungo, con la realizzazione di diversi eventi. Un segno tangibile di vicinanza ai familiari di Erika, volto soprattutto a sensibilizzare sul problema della violenza di genere. Un fenomeno, purtroppo, di stretta attualità e in preoccupante aumento.

Pubblico nutrito alla mostra inaugurale “Volti di Donna”, così come alla serata musicale di ieri sera, dove hanno preso parte oltre 350 persone: gli spettacoli di danza, i brani musicali e le testimonianze delle associazioni, che si occupano di tematiche femminile e che offrono supporto alle donne in difficoltà (VocidiDonne, Non sei sola, Underground), hanno emozionato la platea, compresi i genitori di Erika, sempre presenti e disponibili nelle diverse iniziative compiute nel weekend. “Erano entrambi molto emozionati e contenti della vicinanza dimostrata dalle persone – confida a Newsbiella il sindaco di Pralungo Raffaella Molino – In molti hanno preso parte a questa lodevole iniziativa, che è andata oltre ogni aspettativa. Tutti i partecipanti hanno profondamente apprezzato i diversi progetti realizzati”.

Nella mattinata di oggi, invece, ha preso il via la corsa a staffetta, con la presenza di più di 60 bambini; allo stesso tempo anche il seminario di autodifesa gratuito, promosso dall’associazione KravMaga di Biella. Pomeriggio dedicato al teatro, con lo spettacolo itinerante “La Vie en Rose”, interpretato e messo in scena dagli studenti delle seconde medie di Pralungo. Infine, sono andate esaurite le magliette con il logo della manifestazione e i vasetti di rose, il cui ricavato sarà utilizzato per costruire un piccolo giardino, intitolato ad Erika e a tutte le donne vittime di violenza, con all’interno un’opera progettata dai ragazzi del Liceo Artistico di Biella. “Molte persone e famiglie hanno richiesto le rose e, in poco tempo, non ne avevamo più. Stiamo valutando la possibilità di darne altre, a ricordo di questa giornata, il prossimo weekend”.  

g. c.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore