/ Terza età

Che tempo fa

Cerca nel web

Terza età | martedì 13 marzo 2018, 09:48

Modificare stili di vita, convegno a Città Studi

Nei giorni scorsi si è svolto un importante convegno a Città Studi che aveva per tema i risultati finali di un progetto europeo denominato EMP-H. Con questo progetto si vogliono perseguire i seguenti obiettivi: riduzione riacutizzazioni delle malattie croniche e dei fattori di rischio legati a stili di vita sbagliati; miglioramento benessere e qualità della vita; sviluppo di cultura orientata a prevenzione sia tra operatori che tra fa i famigliari e creazione di ambienti sanitari favorevoli al cambiamento.

Modificare stili di vita di persone adulte è tutt’altro che facile ma è indispensabile per promuovere un invecchiamento attivo e in salute. Al Direttore Generale ASL BI il compito di dare il via agli interventi dei relatori Italiani ed Europei che svolgono le loro attività in sedi Universitarie o presso centri di ricerca, dopo aver elencato e spiegato gli obiettivi del progetto. Responsabile del progetto la dr.ssa Patrizia Tempia Valenta, tra i relatori lo spagnolo dott Lucas Donat Castelò, la dr.ssa lituana Aldona Drosekiene, gli italiani dr. Alessandro Coppo dell’università del Piemonte Orientale e dr. Maurizio Bacchi della. ASL BI. Hanno portato i saluti per il Comune di Biella la Consigliera Greta Cogotti, per la Regione Vittorio Barazzotto, per l’Ordine dei Medici il Presidente dr. Franco Ferrero e per Ordine Infermieri la dr.ssa Levis, presentati dal Direttore Sanitario ASL BI dr Angelo Penna.

Molte le considerazioni sul progetto,positivo che traccia un percorso da proseguire: questo affronta temi quali stili di vita e malattie croniche troppo spesso ignorati; non coinvolge Geriatria e cultura geriatrica che da tempo si battono per l’invecchiamento attivo; nasce dall’alto e coinvolge solo in maniera marginale operatori, associazioni di volontariato, di malato.

Bernardino Debernardi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore