/ CRONACA

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | giovedì 14 dicembre 2017, 15:56

Biellese in lutto per Rinaldo Enoch. Il ricordo del presidente di Confesercenti

 

Lutto nel Biellese per Rinaldo Enoch, scomparso ieri sera, 13 dicembre, all'età di 73 anni. Presidente del consiglio di amministrazione di CO.GEST SRL, la società di Confesercenti che eroga tutti i servizi agli associati, Rinaldo Enoch aveva fatto parte per anni dei consigli direttivi di Confesercenti e presieduto la FAIB, federazione autonoma italiana benzinai, essendo sempre stato associato quale gestore di distributori di carburanti. Attualmente, in via Ivrea a Biella, tre dei suoi cinque figli gestiscono quello che è stato il suo impianto.

Il rosario verrà celebrato questa sera, 14 dicembre, alle 20 nella chiesa di Castellengo. Le esequie si terranno invece domani, alle 10,30 nella chiesa di San Pietro a Candelo. Di seguito, il ricordo del presidente di Confesercenti Angelo Sacco:

"Tanti anni fa ho conosciuto Rinaldo Enoch, allora titolare dell’impianto di distribuzione carburanti Esso di via Ivrea a BiellaÈ sempre stato in prima fila per far crescere il sindacato dei gestori, la FAIB-CONFESERCENTI, impegnando il proprio tempo per partecipare a incontri e riunioni ad ogni livello.  

Se c’era da andare a Torino o a Roma alle riunioni era sempre disponibile e, soprattutto, capace di cogliere l’evoluzione di un mestiere, quello del “benzinaio”, del gestore dell’impianto di distribuzione di carburanti. Suo è stato il primo impianto nel Biellese a dotarsi del sistema self, oggi ormai diffuso dappertutto e in modo ancora più tecnologico.  

Il suo impegno nella categoria l’ha poi portato a diventare dirigente della Confesercenti del Biellese assumendo anche la carica di Presidente della società di servizi, Cogest.    

Ognuna delle persone che l’ha conosciuto ha sicuramente tanti ricordi.   
Penso di non sbagliarmi se dico che tutti hanno ricordi positivi; quando si discuteva con lui grande era l’attenzione per le persone e grande la competenza nel suggerire soluzioni.   

Ricordo che spesso quando c’era qualche conflitto con le compagnie petrolifere si faceva riferimento alla sua esperienza e spesso era lui il primo ad affrontare alcune tematiche che poi avrebbero interessato tutta la categoria. Perdiamo troppo presto un collega, un dirigente, un amico che ha saputo farsi volere bene.  

Ciao Rinaldo, il tuo ricordo sarà un prezioso conforto per i tuoi familiari e per coloro che hanno avuto la fortuna di conoscerti".

bi.me.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore