/ S.E.A.B. per il biellese

Che tempo fa

Cerca nel web

S.E.A.B. per il biellese | venerdì 17 novembre 2017, 16:30

Laboratorio rifiuti, a Gaglianico arrivano i bidoni condominiali "tecnologici"

Se fino ad oggi la nuova Tarip ha permesso al comune di Gaglianico di portare la raccolta differenziata dal 42% al 68%, nel 2018 i numeri sono destinati a salire. Sarà proprio Gaglianico a fare da protagonista alla sperimentazione di un nuovo bidone dedicato ai condomini con più di 7 utenze.

Attualmente, la quota variabile della tariffa puntuale per le utenze domestiche è calcolata in base al numero di aperture con badge della calotta o al numero delle esposizioni del bidone con transponder; la novità del progetto concepito da Comune di Gaglianico e Seab sta nella calotta del bidone, sempre accessibile grazie ad una chiavetta-badge, ma in grado di calcolare il peso effettivo del sacchetto.

“Il progetto - spiega il sindaco Paolo Maggia - nasce dall’intenzione dell’Amministrazione comunale di porre rimedio al disagio dei cittadini residenti nei condomini, che hanno purtroppo subito variazioni in aumento sulla bolletta dei rifiuti. Siamo orgogliosi di essere i primi nel Biellese a portare avanti il progetto: grazie a Seab, entro fine anno provvederemo a dotare di cassonetti mono familiari da 120 litri i condomini fino a sei utenze, mentre a metà 2018 verranno installati i bidoni con calotta per i palazzi dalle sette utenze in più”.  

Tutto questo senza gravare ulteriormente sulle tasche dei cittadini: “L’intervento sarà possibile grazie alla riduzione dei passaggi da uno alla settimana ad uno ogni due settimane. Dal momento che molto spesso i bidoni dell’indifferenziata che vengono raccolti da Seab risultano mezzi vuoti, abbiamo deciso di risparmiare sui passaggi per investire in questa sperimentazione volta a ridurre i costi delle bollette”.
L’esperimento non sarà utile soltanto ai residenti di Gaglianico, ma anche ad altri comuni del Biellese (e in particolare alla Città di Biella) che hanno già adottato la nuova Tarip o che si stanno attivando per introdurla.

bi.me.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore