/ ATTUALITÀ

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | mercoledì 13 settembre 2017, 10:42

Ex Macello: Soluzioni alternative per gli occupanti, no a sgombero forzato

Soddisfazione del sindaco di Biella, Marco Cavicchioli: "Ognuno ha fatto la sua parte". Andrea Delmastro all'attacco del primo cittadino: "Una vittoria di Fratelli d'Italia ma il #sindacopercaso ha negato per mesi il problema"

"Ognuno ha fatto la sua parte e una soluzione è stata individuata, nel rispetto dei ruoli e delle persone coinvolte". Esprime soddisfazione Marco Cavicchioli, sindaco di Biella, dopo la riunione avvenuta ieri, 12 settembre, del comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica in Prefettura sull'ex Macello in via Ivrea, struttura che all'interno "ospita" una quarantina di persone senza fissa dimora e balzata sulle prime pagine dei giornali per i recenti fatti di cronaca, compreso l'arresto di un pakistano per droga.

Emerge la decisione di non effettuare uno sgombero forzato di una parte dell'edificio occupato abusivamente. Si stanno valutando soluzioni alternative tra cui lo spostamento di soggetti nel dormitorio pubblico tramite il coinvolgimento delle associazioni di volontariato. Alcuni saranno costretti a lasciare il territorio biellese per essere inseriti nei centri di accoglienza straordinaria. Del futuro dell'ex Macello se ne discute in Regione, proprietaria dello stabile, che punta a "blindarlo" per evitare nuove occupazioni.

Intanto Andrea Delmastro di Fratelli d'Italia va all'attacco: "Per mesi Fratelli di Italia, isolatamente, ha sollevato il problema dell'ex Macello. Dopo aver negato per mesi il problema, oggi, incredibilmente, incalzato dalla opinione pubblica e preoccupato per le conseguenze personali, il #sindacopercaso ha "trovato una soluzione" che consiste nel liberare l'ex Macello. Una vittoria a tutela della legalità e della sicurezza dei cittadini per la quale Fratelli di Italia canta vittoria  e per la quale ringrazia il Prefetto al quale si era rivolta per conoscenza nel perdurare dell'indifferenza e del disinteresse del #sindacopercaso".


l.l.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore