/ ECONOMIA

Che tempo fa

Cerca nel web

ECONOMIA | giovedì 07 settembre 2017, 14:48

Da Biella con furore: il Made in Italy sbarca a Jiangsu

Intervistato da Newsbiella, Cristiano Gatti, presidente di Confartigianato Biella e guida della missione biellese all’International Apparel Festival di Jiangsu: “Siamo tutti molto orgogliosi e felici di questa opportunità, ma sento anche molta responsabilità sulle mie spalle, sono un po’ agitato. Il nostro obiettivo è quello di stipulare almeno un contratto per ognuna delle 7 aziende biellesi partecipanti”.

È sbarcata da poche ore ed è già al lavoro la spedizione biellese guidata dai vertici di Confartigianato Biella giunta in Cina per prendere parte ad una delle più importanti fiere tessili del paese: l’International Apparel Festival di Jiangsu. La fiera nacque nel 1999 per volontà del governo della provincia di Jiangsu che scelse Nanjing, una delle città cinesi più sviluppate nel campo tessile ed industriale per ospitarlo.
tere a numerose conferenze di famosi stilisti internazionali; tra i temi principali di questa edizione ci saranno la cooperazione e l’incontro tra aziende e fornitori.  

“Abbiamo già visitato due aziende e abbiamo già iniziato ad allestire i nostri stand – spiega a Newsbiella Cristiano Gatti, presidente di Confartigianato Biella – Oggi (giovedì 7 settembre ndr) parteciperemo alla cerimonia d’apertura dopodiché inizierà il vero e proprio festival”.
“Siamo in compagnia – prosegue Gatti - dei rappresentanti delle nostre 7 aziende biellesi. Siamo tutti molto orgogliosi e felici di questa opportunità, ma sento anche molta responsabilità sulle mie spalle, sono un po’ agitato. Il nostro obiettivo è quello di stipulare almeno un contratto per ognuna delle 7 aziende. Speriamo di riuscirci e di fare anche meglio”.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore